Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lupi, Cinelli: «Non temono l’uomo, tuteliamo agricoltori e cittadini»

Diego Cinelli, candidato a sindaco per la guida del Comune di Magliano, interviene su quella che chiama la “piaga dei predatori”, impegnandosi, se eletto, a risolvere la questione degli attacchi dei lupi alle greggi per la tutela di allevatori e agricoltori.

“Non ho mai smesso di lavorare, in questi mesi, per trovare una soluzione alla questione “predatori” – dice Cinelli – l’amministrazione da me guidata aveva fatto molto e se sarò eletto intendo ripartire da dove ci hanno fermati. Trovare una soluzione a questa piaga significa tutelare gli agricoltori, l’ambiente e la sicurezza alimentare”.

“L’ambiente – prosegue il leader della lista civica “Magliano Comune Aperto” – va tutelato e salvaguardato perché proprio da questo potranno arrivare importanti risposte per il futuro di Magliano in Toscana. Vantiamo uno dei territori più belli della regione e, se avrò l’onore di tornare a governare questo comune, gran parte del mio programma politico partirà proprio da qui. Per garantire un ambiente incontaminato dobbiamo sicuramente tutelare chi questo lo fa da sempre: gli agricoltori, e, per tutelare gli agricoltori va trovata, al più presto, una soluzione alla questione predatori”.

“La questione predatori – sottolinea il candidato – è una piaga che da troppo tempo attanaglia gli agricoltori; oggi, oltre a rappresentare un danno economico per le aziende che devono sobbarcarsi anche il danno indiretto, questo problema si è trasformato in una questione di sicurezza. Questi animali attaccano tutto ciò che trovano, non temono l’uomo, girano liberamente in ogni ora della giornata, tanto da intimorire anche chi si addentra nei boschi per una passeggiata”.

“L’amministrazione che ho guidato – precisa Cinelli – aveva inserito una delega specifica alle predazioni, un atto che ci aveva consentito di avere un legame stretto con le associazione agricole, con gli Enti preposti e che aveva buttato le basi per la formazione del Comitato Pastori d’Italia. Abbiamo organizzato incontri con la popolazione, con la Regione e con l’ex Ministro Galletti. Un cammino purtroppo interrotto non per nostra volontà. Per questo ripartiremo ricucendo i fili che sono stati strappati e faremo della questione un punto prioritario nel nostro programma”.

“Affiancare gli agricoltori – conclude Cinelli – significa garantire un ambiente tutelato e prodotti di qualità. Intendo subito contattare le associazione e incontrare l’assessore Remaschi e, se necessario, mi sposterò con la mia squadra anche a Roma. Non più slogan elettorali su questa piaga, ma fatti concreti per un futuro possibile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.