Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dalla lavanda dei piedi alle chiese aperte tutta la notte: inizia il triduo pasquale

Più informazioni su

GROSSETO – Il Giovedi Santo introduce al triduo della passione e della resurrezione di Cristo. La Messa in “Coena Domini” è il momento centrale di questa giornata, nella quale la Chiesa ricorda l’istituzione dell’Eucaristica e del sacerdozio e ripete il gesto della lavanda dei piedi, richiamo forte e suggestivo all’amore e al servizio verso tutti.

Il vescovo Rodolfo alle 8,30, in cattedrale, presiederà il canto delle Lodi con i canonici del Capitolo.

Alle 18 presiederà la solenne celebrazione della Messa nella cena del Signore, durante la quale si cingerà il grembiule ai fianchi e laverà i piedi a dodici laici. Dopo la comunione si snoderà la processione interna verso l’altare della reposizione, dove fino a mezzanotte sarà possibile sostare in adorazione davanti all’Eucaristia. Alle 21.30 si terrà una veglia comunitaria.

Nelle parrocchie della zona urbana Messe in “Coena Domini” saranno celebrate secondo i seguenti orari: San Giuseppe e Cottolengo alle 17.30; Santa Lucia, Beata Madre Teresa, Santa Famiglia, Addolorata, Sacro Cuore e SS. Crocifisso alle 18; a San Francesco alle 18.30.

Anche quest’anno, inoltre, alle 21.15 sarà celebrata la Messa in “Coena Domini” nella chiesa di San Pietro al Corso, così da consentire a coloro che, per ragioni di lavoro non possono intervenire alle liturgie pomeridiane, di vivere questo momento così importante. La Messa sarà presieduta da don Marco Gentile, direttore dell’ufficio liturgico diocesano, che ripeterà anche il gesto della lavanda dei piedi. Fino a mezzanotte, poi, adorazione eucaristica ed evangelizzazione di strada con i giovani di Regnum Christi.

Al termine di ciascuna celebrazione, l’Eucaristia sarà traslata processionalmente negli altari della reposizione, solennemente allestiti in ciascuna chiesa e davanti ai quali inizierà la grande notte di preghiera e adorazione. In ciascuna parrocchia saranno proposte veglie di preghiera comunitarie nel dopocena, per poi lasciare spazio alla preghiera personale e silenziosa almeno fino a mezzanotte. Le chiese dell’Addolorata, Cottolengo, Santa Famiglia (alle 2 della notte veglia dei giovani) e Beata Madre Teresa resteranno aperte tutta la notte, con turni di veglia che coinvolgeranno giovani e adulti. Al Cottolengo e all’Addolorata la veglia si concluderà con le Lodi comunitarie, rispettivamente alle 7.30 e alle 8.

A Castiglione della Pescaia 18 Messa in Coena Domini alle 18 nella chiesa di Santa Maria Goretti. Seguirà l’adorazione fino alle 22,30. A Pian d’Alma Messa alle 20.

Tutti gli orari del triduo pasquale su www.diocesidigrosseto.it e sulla pagina facebook www.facebook.com/ComunicazioniDiocesiGrosseto

In Cattedrale:

8.30 Lodi presiedute dal Vescovo

18 Messa in Coena Domini e lavanda dei piedi

Gli orari delle Messe in “Coena Domini” nelle parrocchie della zona urbana e della costa

Quattro chiese cittadine resteranno aperte tutta la notte, le altre fino alla mezzanotte per accogliere fedeli in preghiera davanti agli altari della reposizione

Messa alle 21.15 nella chiesa di San Pietro al Corso

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.