Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pd al Sindaco: «Da un anno i cittadini aspettano le strisce pedonali»

Più informazioni su

GROSSETO – Il segretario del circolo Pd di Gorarella, Giuseppe Conti, chiede al Sindaco di raccogliere le istanze dei cittadini che chiedono un attraversamento pedonale in via Vetulonia “Il sindaco deve garantire la sicurezza dei cittadini – dice Conti – che chiedono l’intervento da oltre un anno”.

“Risale a circa un anno fa, infatti – illustra Conti – la segnalazione fatta al Sindaco Vivarelli Colonna da alcuni residenti di via Vetulonia che, stanchi dei disagi vissuti quotidianamente, decisero di scrivere al primo cittadino evidenziando la pericolosità dell’attraversamento pedonale della via, all’altezza dell’ingresso allo stadio e della piscina comunale, rimarcando la presenza di un elevato transito veicolare lungo tutto il tratto stradale interessato. La richiesta dei cittadini era semplice da realizzare e anche con un minimo impegno economico.
Delle nuove strisce pedonali con dissuasori di velocità da realizzarsi, come in tante altre zone cittadine, a monte di quelle esistenti e fruibili direttamente da chi usa il parcheggio di via Signorini e dai residenti che abitano nella zona”.

“Ad oggi ancora nulla è stato fatto – prosegue il segretario – e le persone con difficoltà motorie e le mamme con i passeggini, per varcare la strada, sono costrette a usufruire dell’unico attraversamento pedonale presente in zona e posto a valle della rotatoria, oltretutto dovendo superare altre due strade minori per raggiungerlo. Ma questo il Sindaco non lo dice o, più probabilmente, non conosce bene la zona visto che alla legittima richiesta dei cittadini replicò, nel maggio scorso, citando via Ansedonia che i Grossetani sanno bene essere da tutt’altra parte. A farne le spese al solito, gli anziani e le mamme con i bambini, proprio quelle categorie la cui sicurezza dovrebbe essere una priorità per un Sindaco e necessariamente tutelata e garantita proprio dalle principali figure istituzionali”.

“La risposta di allora del Sindaco Vivarelli Colonna – sottolinea Conti -fu che in città e nelle frazioni c’erano problemi più urgenti da risolvere e che questo lavoro non era una priorità dell’Amministrazione. La solita risposta poco attenta e poco rispettosa a cui ormai il Sindaco ci ha abituato ma, viste le condizioni in cui versa oggi il manto stradale cittadino e il degrado urbano incombente in ogni angolo della città frazioni comprese, viene da domandarsi, a quali problemi così urgenti si riferiva il Sindaco, tali da impedirgli di intervenire ed eliminare il disagio che i cittadini gli avevano manifestato? Perché a Grosseto, in questi due anni di mandato, di interventi risolutivi tali da giustificare la posticipazione di lavori minori anche se importanti, ancora non ne abbiamo visti. Quali sono quindi, le priorità di questa Amministrazione? O dobbiamo pensare che per il Sindaco Vivarelli Colonna ci sono cittadini e quartieri di serie A e altri di serie B? Spero proprio di no”.

“In città ci sono numerosi esempi di rotatorie con attraversamenti pedonali a monte ed a valle delle stesse – afferma il segretario che chiede – perché via Vetulonia dovrebbe avere un trattamento diverso? E a nulla rileva il motivo da lei addotto che la realizzazione di attraversamenti pedonali non obbediscono a criteri di tipo commerciale, vista la presenza di esercizi nell’area, anche se considerata la natura pubblica delle attività in questione, garantire una corretta accessibilità urbana, spetterebbe proprio al Sindaco. La richiesta nasce per un bisogno di sicurezza da parte dei cittadini che in quella zona ci abitano e dalle tante persone che la frequentano sia che utilizzino le strutture commerciali oppure no.

“Quindi Sindaco – conclude Conti – faccia un sopralluogo di persona ma non in via Ansedonia, che si trova da tutt’altra parte, in via Vetulonia e si renderà conto che per completare una corretta e sicura viabilità pedonale, quello che manca è proprio un attraversamento dove richiesto dai residenti. Se vuole posso farle da cicerone, visto che è il mio quartiere e magari dopo aver programmato l’intervento insieme, le posso offrire anche un gelato, vedrà che i cittadini la ringrazieranno”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.