Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Niente rotatoria al Puntone, Forza Italia attacca il sindaco: «Lancia parole al vento»

Più informazioni su

PUNTONE – La rotatoria all’ingresso del Puntone è un mistero. A dirlo sono i rappresentanti di Forza Italia di Scarlino. «Annunci, rinvii, responsabilità scaricate, e poi? L’opera non è stata inserita in bilancio neppure nel 2018. La giunta di centrosinistra che governa (ancora per poco) Scarlino continua a non essere chiara verso i cittadini, tra spot e proclami puntualmente disattesi. E ancora peggio, per giustificare un’evidente incapacità programmatica prova a scaricare le responsabilità delle proprie inadempienze su altri. Stiamo parlando della realizzazione del nuovo assetto viario all’altezza dell’ingresso alla frazione del Puntone, opera attesa da anni dai residenti e da tutti coloro che attraversano la provinciale che collega molte località balneari».

«Una strada d’estate molto trafficata e dove, proprio a causa del semaforo, all’altezza del Puntone si formano costantemente code lunghissime. Il sindaco di Scarlino, Marcello Stella, aveva promesso che a ottobre 2017 sarebbe partito il primo intervento lato Follonica: siamo a fine marzo e purtroppo, ancora non c’è traccia di quel cantiere, anzi nel nuovo bilancio preventivo non troviamo indicazioni di spesa per l’intervento, si parla soltanto di stanziamenti minori per procedure di esproprio».

«E non solo. Il tentativo di imputare ad altri, anche se in parte, i motivi del ritardo per la costruzione dell’opera non convince: a quanto sappiamo ad esempio la Provincia doveva solamente esprimersi rilasciando un parere sulla fattibilità del progetto, parere che ha dato e che è positivo, mentre l’impegno economico sull’esecuzione della rotatoria spetterà al Comune di Scarlino che dovrà quindi preoccuparsi di finanziare l’intervento».

«Di conseguenza pretendiamo, e come noi i nostri concittadini ma anche tutti quelli che percorrono via delle Collacchie, di sapere dal sindaco Marcello Stella dove sta la verità. Perché mesi fa ha dichiarato che la costruzione di quella rotatoria sarebbe partita a ottobre 2017 quando in realtà sapeva che mancavano l’espletamento delle procedure di esproprio e la pubblicazione di un bando pubblico per l’affidamento dei lavori? In quale capitolo del bilancio è stato inserito l’impegno economico per quell’opera? Su quali basi ha rilasciato dichiarazioni pubbliche sui tempi certi di inizio lavori?».

«Una certezza c’è, purtroppo: anche l’estate alle porte vedrà file di auto sulle Collacchie, con disagi e rischi per gli automobilisti e i residenti del Puntone. Un modus operandi che ha contraddistinto gli anni del mandato Stella, finalmente giunto all’epilogo: mancanza totale di progettualità, assenza di capacità amministrativa e comunicazione, parole spesso al vento alle quali non corrispondono atti concreti».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.