Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Estate sicura: 186 baby bagnini scendono in spiaggia per “Papa ti salvo io”

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – L’estate si avvicina e  186 “piccoli bagnini” delle scuole primaria e secondaria del Comune di Castiglione della Pescaia si stanno preparando a scendere in spiaggia,  grazie al progetto della Società nazionale salvamento: “Papà ti salvo io”.

Nato da un accordo siglato fra Ministero della Pubblica Istruzione dell’Università e della Ricerca (MIUR) e la Società nazionale salvamento, che sancisce l’ impegno reciproco nell’attivare percorsi specifici da realizzare nell’ambito dei piani formativi scolastici, con finalità l’insegnamento della cultura nautica e della sicurezza in mare, l’iniziativa ha riscosso successo fra i ragazzi.

Attraverso questo intervento i bambini vengono stimolati e sensibilizzati al rispetto di semplici regole che creano i presupposti per trascorrere un’estate sicura al mare. Fare il bagno nelle nostre splendide acque, passare spensierate giornate giocando sotto il sole sarà molto più divertente se non ci sono noiosi incidenti di percorso; i nostri “baby watch” diventano portavoce per gli amici coetanei e soprattutto per gli adulti che la sicurezza viene prima di tutto.

Tra le  “dieci regole d’oro”  i formatori della Società nazionale salvamento e il personale della Guardia costiera hanno fatto cenni anche all’ ordinanza di sicurezza balneare, descrivendo il significato della bandiera rossa, spesso ignorata dagli adulti, e alla figura del bagnino di salvataggio, come riferimento per ogni emergenza.

L ‘ultimo argomento trattato è il rispetto per il mare e per le creature che lo abitano, gli alunni sono stati molto sensibili e hanno fatto tantissimi interventi su questo tema: sacchetti di plastica, lattine, carte di merendine, batterie, mozziconi di sigarette oltre a danneggiare l’ecosistema, sono spesso la causa di morte di tartarughe marine e altre specie.

Il Comune di Castiglione della Pescaia, la Guardia costiera e la Cooperativa Airone della cittadina balneare, insieme alla società nazionale di salvamento di Grosseto e Argentario sono gli enti grazie ai quali il progetto si è potuto realizzare.

“La cultura della sicurezza in mare – afferma l’assessore alla Pubblica Istruzione Susanna Lorenzini  – è un obiettivo primario da perseguire per Castiglione della Pescaia, tanto più quando si diffonde tramite i bambini, che dovranno gestire in futuro  le politiche turistiche e del mare. Per questo siamo felici come amministrazione di collaborare in un progetto di così alto valore pratico e formativo”.

La giornata conclusiva sarà il 25 maggio durante la quale i piccoli bagnini saranno protagonisti di un  grande evento sull’arenile di ponente, nei pressi dell’ex stabilimento balneare Marystella a Castiglione della Pescaia, dove potranno assistere ad alcune esercitazioni e partecipare a diversi salvataggi in mare, oltre che alle manovre di primo soccorso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.