Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Arriva la barca per ossigenare le acque del lago: la prossima settimana sarà operativa

CAPALBIO – E’ stata consegnata questa mattina dalle ditte Ser. Tur e Motonautica Maremmana la nuova barca attrezzata per effettuare l’ossidazione dei sedimenti dell’Oasi WWF Lago di Burano, operazione necessaria per ossigenare le acque del lago e scongiurare crisi distrofiche come quelle che affliggono la laguna di Orbetello, causando, a volte, anche morie di pesci.
Alla consegna erano presenti per il comune di Capalbio il Sindaco, Luigi Bellumori, e l’Arch. Giancarlo Pedreschi, per la società Sacra il direttore, Dott.Piergiorgio Santi, e per il WWF il direttore Fabio Cianchi.
Un obbiettivo molto importante, raggiunto grazie alla collaborazione delle amministrazioni e dei privati, in ambito di un accordo di programma per la salvaguardia del lago di Burano e della piana dell’Albegna.

Il lago di Burano, come la laguna di Orbetello viene da un 2017 particolarmente siccitoso (circa 200 mm di pioggia/anno) e da recenti piogge che hanno nuovamente trascinato fanghi e residui agricoli all’interno del bacino.
Proprio per questo i prossimi anni saranno particolarmente a rischio e il natante, dotato di un compressore che insufflerà aria sul fondo, sarà fondamentale per evitare o contenere possibili crisi.
Questo metodo, proposto e sperimentato proprio al Lago di Burano tra il 2006 e il 2008 dal Dott. Mauro Lenzi, ha già dimostrato in passato la sua funzionalità.
In particolare l’attività, volta a prevenire eventuali crisi distrofiche, consiste nell’ossidazione forzata del primo strato di fanghi soffici.

Prossimamente si svolgerà la consegna ufficiale da parte del comune alla presenza dei rappresentanti regionali e potrà da subito iniziare il suo prezioso lavoro per contrastare i fenomeni distrofici tipici di questi ambienti. “L’acquisto del mezzo – spiega Bellumori – rientra nell’accordo di programma sottoscritto nel 2004. Nei prossimi giorni sarà effettuato il collaudo e poi l’ufficializzazione della consegna del mezzo in comodato al WWF. I fondi utilizzati per l’acquisto sono del Ministero dell’Ambiente e questa particolare operazione si è sbloccata oltreché per mia insistenza grazie al prezioso contributo dell’Assessore Regionale Federica Fratoni e l’interessamento del consigliere regionale Leonardo Marras“.

Negli anni passati e, in particolare, nel corso dell’estate 2017 l’impegno e le azioni di Terre di Sacra e del Consorzio di bonifica hanno scongiurato situazioni di gravissima criticità del Lago di Burano “Già dalla prossima settimana – prosegue Bellumori -il mezzo, appositamente attrezzato, iniziera’ a lavorare sul lago. Stamani è stata consegnata all’Ente che, in questo caso, è soggetto attuatore dell’Accordo e portata sul lago non potevamo parcheggiarla in via Giacomo Puccini. Riteniamo pero’ che alla consegna della barca attrezzata da parte del Comune al WWF siano presenti tutti i soggetti firmatari dell’Accordo. Un obiettivo raggiunto, ora speriamo che quanto prima siano appaltati i lavori per la realizzazione del depuratore centralizzato di Borgo Carige anche questo previsto nell’accordo siglato nel 2004″

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.