Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Servizio postale, Ripani risponde all’appello «I servizi devono essere garantiti»

GROSSETO – Elisabetta Ripani, deputata neoeletta tra le fila di Forza Italia, risponde all’appello del sindaco di Capalbio, Luigi Bellumori, per scongiurare disservizi postali e si dice disponibile al confronto per garantire servizi e presidi nei piccoli e grandi centri a tutela dei cittadini.

“L’appello lanciato dal sindaco di Capalbio Luigi Bellumori – dice Ripani – tocca uno dei temi che ho più a cuore: la tutela dei piccoli centri urbani. Bellumori mi invita a prendere atto dell’informativa arrivata ai residenti di Capalbio, Orbetello e Magliano in Toscana da parte di Poste Italiane, che comunica l’attivazione dal mese di aprile del servizio di consegna e ritiro della posta a giorni lavorativi alterni. Il sindaco specifica che quel sistema, laddove è stato attuato, ha arrecato disagi alla popolazione”.

“Il mio impegno – prosegue la parlamentare – è sempre stato e sempre sarà rivolto a garantire ai cittadini servizi e presidi, che si tratti di aziende pubbliche o private. Ricordo che la mia campagna elettorale era iniziata proprio da un piccolo centro, Caldana, frazione del Comune di Gavorrano, perché nel gennaio scorso i residenti avevano ricevuto la notizia improvvisa della chiusura dello sportello della banca Monte dei Paschi di Siena, comunicazione che ha giustamente scatenato l’agitazione della popolazione, perlopiù anziana”.

“Come allora, così oggi sono disponibile al confronto con i centri urbani, grandi o piccoli che siano, laddove si verifichino situazioni per le quali la popolazione potrebbe subire disagi nella vita di tutti i giorni. Tra l’altro Capalbio e Orbetello sono due località turistiche, in cui la popolazione si moltiplica d’estate: i servizi devono essere garantiti, non solo ai residenti, ma anche a chi arriva in Maremma per trascorrere le sue vacanze o ha una seconda casa. Mi rendo disponibile quindi al confronto con il sindaco Bellumori fin da subito, così come lo sarò una volta che il nuovo sistema verrà attivato, per monitorare costantemente la situazione. E nel caso si verifichino disservizi, assieme all’amministrazione comunale, mettere in campo azioni a tutela dei nostri cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.