Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

#Amministrative2018, Biondi piace a politica e società civile: con lui centrosinistra unito. Ecco l’appello

GROSSETO – Il candidato giusto per unire il centrosinistra e per governare Gavorrano in un momento così difficile è Andrea Biondi. Con un appello che segue di alcune settimane il documento con cui anche il Partito democratico di Gavorrano aveva individuato Biondi come giusto candidato per un progetto progressista unitario, venti cittadini, rappresentanti della politica locale, ma anche del mondo delle associazioni e della società civile chiedono unità a sinistra e vedono in Andrea Biondi la figura giusta per affrontare le sfide che il Comune si troverà davanti nei prossimi anni.

Un appello che vede come primo firmatario il vicesindaco uscente Giulio Querci, esponente Pd, che ha voluto condividere la scelta di Biondi per superare un momento di impasse della politica gavorranese. Insieme a Querci ci sono anche l’assessore uscente Giorgia Bettacini, e il presidente dell’Auser Vasco Sammicheli, il consigliere comunale che fa riferimento all’area politica di Liberi e Uguali Furio Benelli, il capogruppo uscente dell’attuale maggioranza di centrosinistra e attivista di Possibile William Capra, lo scrittore Simone Pazzaglia. Uniti tutti insieme per ribadire che alle prossime amministrative (previste per domenica 27 maggio) il centrosinistra si deve presentare unito agli elettori con un candidato e un programma in grado di dare una prospettiva a Gavorrano.

Biondi, almeno fino ad oggi, non ha ancora sciolto le riserve su una sua eventuale candidatura, anche se le sue dichiarazioni di qualche giorno fa lasciavano aperta la possibilità di un suo impegno diretto nella politica locale. Certo che questo appello rappresenta un segnale importante per uno schieramento politico che dopo molti anni di divisione può oggi riaprire una nuova fase e scrivere una nuova storia.

Ecco la lettera appello:

“A pochi mesi dalle elezioni Amministrative che coinvolgono il nostro Comune, visto lo stallo in cui si trova la possibile candidatura di un esponente capace di raccogliere il consenso di un ampio elettorato, è nata l’esigenza da parte di diversi elettori e cittadini attivi nella nostra comunità di lanciare un appello all’unità del Centro Sinistra Gavorranese. Crediamo fortemente che, anche alla luce dei risultati delle recenti elezioni politiche, ci sia l’impellente esigenza per la compagine progressista locale di compattarsi attorno ad un progetto che attraverso innovazione e lungimiranza, abbandonando la strada dello scontro e dei personalismi, arrivi a partorire un progetto politico di unione e non di divisione, di rilancio di tutto il Centro Sinistra per il buon governo di Gavorrano.

È arrivato il momento di raccogliersi intorno ad una candidatura unica, di raccogliere i partiti politici del Centro Sinistra (a partire dal PD e Sinistra Italiana), per dare vita ad un progetto progressista capace di aprirsi alla società civile, per far camminare insieme politica e liberi cittadini, come stimolo e sprono verso la partecipazione democratica. Nei momenti di difficoltà la migliore ed unica ricetta è rappresentata dall’unione e l’apertura. Gavorrano ha bisogno ancor più di prima di unire le proprie forze per rilanciarsi, il Centro Sinistra ha bisogno ancor più di prima di unirsi e stimolare la partecipazione civica. Facciamo quindi un appello alle forze politiche del Centro Sinistra, a partire dalle maggiori, ovvero Partito Democratico e Sinistra Italiana, di non esitare ad individuare il candidato ideale, la persona in grado di unire anziché dividere e di stimolare la partecipazione di quanti più cittadini possibile, verso le scelte che questa comunità dovrà affrontare. Un candidato che abbia dimostrato di avere intelligenza, competenze ed esperienze tali da renderlo pronto ad affrontare una situazione amministrativa e politica molto complessa. Il candidato che per noi raccoglie meglio di ogni altro queste caratteristiche ed è in grado di realizzare questo progetto è Andrea Biondi al quale va la nostra richiesta di farsi carico di questo difficile compito.

A firmare il documento: Giulio Querci, Giorgia Bettaccini, Piero Bettaccini, Claudio Sozzi, Elio Fiorini, Simone Pazzaglia, Furio Benelli, Daniela Contessa, Moreno Montomoli, Maria Chiara Marzucchi, Rossano Campinoti, Franca Magnani, Massimo Vigni, William Capra, Martina Castelli, Vasco Sammicheli, Andrea Querci, Monica Matteini, Gianluca Giorgi.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.