Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Berardi è senatore: «Un pensiero a Matteoli, grazie a tutti. Rimango in giunta» video

ORBETELLO – Questa mattina Orbetello si sveglia con un senatore, Roberto Berardi è stato eletto con un’impressionante quantità di consensi, che ha lasciato favorevolmente stupito lo stesso candidato e che, sul territorio, rafforza inequivocabilmente l’operato della giunta Casamenti.

Berardi eletto 2018

E’ mattina presto e piove a dirotto, in Corso Italia non c’è nessuno o quasi, si ritrovano nei bar i soliti appassionati di politica per commentare il risultato elettorale, ma, dopo una maratona estenuante, le luci dell’ufficio del sindaco Casamenti sono accese e dalla finestra si riesce a intravedere la sagoma del neo senatore Roberto Berardi che parla al cellulare.

Basta arrivare in piazza del plebiscito per notare un insolito via vai di persone, vista l’ora, che entrano e che escono dal palazzo Comunale: sono i sostenitori di Berardi che, alla spicciolata, vanno a complimentarsi per il solido risultato.

Berardi, chiuso in Comune dalle prime luci dell’alba, cerca rifugio nell’ufficio del primo cittadino Casamenti per poter rispondere tranquillamente alla marea di telefonate che arrivano, tanto da dover utilizzare una power bank per tenere acceso il cellulare.
Fuori c’è la famiglia, la moglie, il figlio e altri parenti che accolgono i sostenitori del candidato, sono tutti visibilmente stanchi ma soddisfatti.

Il senatore è dentro da solo, la porta è aperta, l’espressione è incredula: tranquillamente Berardi accoglie chi va a complimentarsi, senza l’euforia che ci si potrebbe immaginare. “Quando mi sono reso conto che Fonteblanda mi avevo scelto – dice – per me era già un grande risultato, poi è arrivata la vittoria, sulla quale molti avevano dei dubbi, sono molto orgoglioso e soddisfatto”.

Berardi eletto 2018

Un commento a caldo dai toni misurati che sottolinea l’impegno di quanti lo hanno scelto “Devo ringraziare tutti coloro che hanno creduto in me – prosegue Berardi – da quelli che nel mio partito mi hanno scelto a quanti mi hanno sostenuto, primo fra tutti il sindaco Casamenti che, più che un alleato, si è dimostrato ancora una volta un grande amico”.

Berardi, infine, rivolge un pensiero ad Altero Matteoli e conferma il proprio impegno per il territorio “Matteoli è stato un grande senatore – conclude il neo senatore – che ha fatto tanto per Orbetello, un esempio per me da seguire. Domani, però, se non piove, sarò sul mio trattore al lavoro”.

Una vittoria di cui ancora neanche lo stesso Berardi sembra rendersi conto, carica di aspettative da parte di chi lo ha scelto e che riempie di orgoglio il sindaco lagunare, Andrea Casamenti, il quale non intende rinunciare al suo assessore “E’ un risultato storico per il Comune di Orbetello – commenta – una vittoria nella quale abbiamo sempre creduto, nonostante qualcuno ci desse dei sognatori. Roberto rimarrà anche in Giunta, abbiamo troppi obiettivi da portare a compimento e non possiamo rinunciare al nostro assessore ai lavori pubblici”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.