Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gea Cooplat a caccia della vittoria ma l’organico è ridotto all’osso

Più informazioni su

GROSSETO – La Gea Cooplat Grosseto, con l’organico ridotto all’osso, fa visita domenica alle 18 al Cus Pisa, fanalino del girone B di serie D di basket.

Alla vigilia della stagione la partita sarebbe stata indicata tra quelle favorevoli alla formazione grossetana ma, allo stato attuale, i ragazzi di David Furi dovranno sudarsi sul campo i due punti. Il quintetto grossetano, che ha perso le ultime tre gare disputate ed è stato costretto a rinviare per il maltempo la sfida casalinga con il Castelfiorentino (verrà recuperata il prossimo 30 marzo alle 20,30), ha necessità di tornare alla vittoria per coltivare le speranze di qualificazione ai playoff.

Per la trasferta pisana, però, dovrà rinunciare anche a Matteo Bambini, fermato da una fastidiosa pubalgia, e a Leonardo Malentacchi, bloccato dalle conseguenze di un infortunio in allenamento. Coach Furi recupera Mattia Ricciarelli, rimessosi da un infortunio alla caviglia, ma utilizzabile solo in caso di necessità. La Cooplat metterà dunque a referto solo otto elementi e questo già la dice lunga sulle difficoltà per questo settimo turno di ritorno. E’ vero che il Cus Pisa non ha mai vinto di fronte al pubblico amico in dieci incontri, ma è altrettanto vero che all’andata i ragazzi di Zari hanno messo paura ai grossetani arrendendosi 63-58, dopo aver recuperato nove punti nel terzo quarto.

«E’ una partita delicata – ammette il coach David Furi – contro un avversario che all’andata ci ha messo in difficoltà quando nei primi due quarti abbiamo creduto di poter pare una passeggiata. Siamo in piena emergenza ma questo non deve essere un alibi: servono carattere, grinta, concentrazione e attaccamento alla maglia in un match che vale doppio. Non voglio vedere prestazioni come quella fornita a Pontedera come il Bellaria».

Nel girone di ritorno è arrivata una sola vittoria in cinque partite e se non si torna a correre i playoff diventeranno solo un bel sogno. La Gea ha ottanta minuti (la trasferta di Pisa e il match interno con il Bellaria) per ritrovare morale e condizione in vista del duello sul campo del Piccolo Birrificio Clandestino Livorno che potrebbe valere una stagione. Dopo i risultati del sesto turno la Cooplat Grosseto è precipitata al decimo posto, ma con dieci incontri da disputare un risveglio potrebbe permettere di rientrare nel gruppo delle otto regine che si giocheranno la serie C.

La classifica: Chiesina e Calcinaia 36; Valdera 34; Venturina 30; Donoratico 26; Empoli, Monsummano e Livorno 24; Pistoia 22; Grosseto 20; Castelfranco 18; Lucca e Pietrasanta 12; Castelfiorentino 8; Pontedera 6; Pisa 2. Grosseto e Castelfiorentino una gara in meno.
Le formazioni.
GEA COOPLAT: Zambianchi, Romboli, Morgia, Contri, Santolamazza, Ricciarelli, Tattarini, Giovacchini. All. David Furi.
CUS PISA: Buoncristiani, Cioni, D’Amico, Flamini, Grassi, Lapi, Lorenzi, Maestrini, Mannucci, Piatti, Scardigli, Vicenzini. All. Stefano Zari.
ARBITRI: Gianni Arfaioli di Castelfiorentino e Samuele Pierallini di San Giovanni Valdarno.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.