Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Immigrati al cimitero, Forza Nuova in piazza: «Stop business accoglienza, è finita la nostra pazienza»

GROSSETO – “Da tempo Forza Nuova denuncia e si fa portavoce del disagio causato ai cittadini dalla presenza di immigrati sul nostro territorio” – a dichiararlo è Valentina Bucchi, segratario cittadino di Forza Nuova a Follonica.

Stavolta il segretario raccoglie la denuncia di alcuni abitanti i quali lamentano, tramite i social network, il loro malcontento circa la presenza costante di extracomunitari davanti all’ingresso del cimitero follonichese.

«I cittadini sono stanchi di vedere queste persone “ciondolare” senza rispetto né riguardo alcuno nei luoghi a loro cari, non se ne può davvero più di questa situazione imbarazzante. Noi – continua la Bucchi – come movimento che lotta per la patria e che fa del rispetto del popolo e del cittadino la base di qualunque decisione, non ci tiriamo indietro davanti a questo ennesimo episodio di inciviltà perpetrata ai danni degli italiani, sempre più soli e dimenticati da decenni da amministrazioni distratte. Ai cittadini si chiede di continuare a sopportare prepotenze, paura e continuo disagio in nome di un’accoglienza incontrollata e scellerata, in nome di un buonismo arrogante e ipocrita che nasconde un odioso business che denunciamo da anni».

«Si può e si deve fare qualcosa per bloccare questo fenomeno immediatamente – aggiunge Bucchi -, per il cittadino, per il popolo italiano, che urla a gran voce di voler essere ascoltato e rispettato, e per i nostri valori. Non permetteremo che gli italiani si sentano ospiti sgraditi a casa loro e non permetteremo più che gli venga chiesto di immolarsi quotidianamente per arricchire le tasche di chi specula sulla vita delle persone, che si riempie la bocca di ipocrisie perbeniste che a tutto portano tranne che al bene della gente. Forza Nuova – conclude la Bucchi – c’è e continuerà a combattere per un popolo che con noi non è mai solo, anche dopo il 4 marzo».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.