Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Eccellenze: l’innovazione per i cereali del Leopoldo II al congresso nazionale di scienze

GROSSETO – Il Centro Ricerche CRISBA dell’Istituto Superiore “Leopoldo II° di Lorena” di Grosseto è stato protagonista al 28° Congresso Nazionale di Scienze Merceologiche tenutosi a Firenze nei giorni scorsi, presentando i risultati delle proprie sperimentazioni.

Il Dr. Lorenzo Moncini, ricercatore del CRISBA, ha presentato i risultati delle sperimentazioni che da alcuni anni il Centro Ricerche conduce insieme al Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali dell’Università di Pisa, sul brevetto della Eurosider sas di Ottavio Milli di Grosseto, per la conservazione dei cereali in atmosfera controllata arricchita di azoto.

Dopo la recente presentazione al G7 Agricoltura di Bergamo e alla conferenza internazionale di Lubiana sulla cerealicoltura, continua quindi l’interesse del mondo scientifico per l’innovazione, nata dalla collaborazione tra le due realtà grossetane, dimostratasi efficace nel preservare i cereali in stoccaggio nei silos dall’attacco di insetti infestanti e dei funghi patogeni, evitando l’utilizzo di prodotti chimici disinfestanti.

Oltre a questa comunicazione, il CRISBA ha esposto al Congresso anche i risultati di un’altra linea di ricerca, con la quale è stata valutata l’efficacia di un estratto naturale, tannini da castagno, nel contenimento di funghi patogeni delle colture agrarie. I risultati sono stati in questo caso esposti dal Dr. Gabriele Simone, laureato dell’Università della Tuscia, che proprio presso il CRISBA del Leopoldo di Lorena ha condotto le sperimentazioni per la sua tesi di laurea magistrale in Biotecnologie Agrarie.

“La partecipazione del CRISBA a questo congresso nazionale – sottolinea il Dirigente Scolastico dell’Istituto Superiore “Leopoldo II° di Lorena”, Alfonso De Pietro – è motivo di orgoglio per l’ottimo lavoro svolto in questi anni dal centro di ricerche, consentendo agli allievi di proseguire nella loro formazione in un ambiente stimolante e ricco di ricerca applicata”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.