Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sicurezza, gli esercenti incontrano prefetto e questore: «Collaboriamo: servono referenti di zona»

FOLLONICA – Esprimono soddisfazione Confesercenti, Confcommercio e Centro commerciale naturale “La Dolce vita” di Follonica a seguito dell’incontro svoltosi ieri con il prefetto Cinzia Torraco, il questore Domenico Ponziani e gli ufficiali dei Carabinieri.  Assieme ai rappresentanti dei commercianti, preoccupati a seguito dell’intensificarsi di episodi di microcriminalità negli ultimi mesi, c’era anche il sindaco di Follonica Andrea Benini.

L’incontro è stato fortemente voluto dai titolari delle imprese del commercio e del turismo follonichesi che, attraverso le loro associazioni, hanno portato all’attenzione del Prefetto e delle altre autorità lo stato di preoccupazione per l’incolumità delle aziende, delle persone che vi lavorano e delle proprie famiglie. Pur sottolineando «il prezioso lavoro svolto finora dalle forze dell’ordine ed esprimendo un sincero ringraziamento per l’impegno e l’abnegazione profusi, le stesse associazioni hanno chiesto di intensificare ulteriormente l’azione di contrasto a tali episodi, ponendosi in modo propositivo nei confronti del problema».

Confesercenti, Confcommercio e CCN hanno infatti manifestato «la propria disponibilità ad una stretta collaborazione, attraverso l’istituzione di referenti di zona. Disponibilità che è stata accolta favorevolmente dal prefetto Torraco, la quale ha proposto la stipula di un protocollo tra Prefettura, Amministrazione ed associazioni, sulla linea di quanto già positivamente sperimentato in altre città. Lo scopo è quello di sviluppare un modello organizzativo di sicurezza partecipata, creando una rete informativa che coinvolga cittadini, imprese e forze dell’ordine”.

Le associazioni si sono dette favorevoli ed interessate a sperimentare quanto prima questo ulteriore strumento, monitorandone poi periodicamente l’efficacia, ed adeguandolo, se necessario, alle esigenze che via via emergeranno.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.