Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Marras a Ponte Tura: «Riconoscere le bonifiche della Maremma come sito Unesco»

GROSSETO – “Ponte Tura è un simbolo e una sintesi. La bellezza di un luogo nei pressi di Grosseto si unisce al segno dell’uomo che ha conquistato questa terra con la fatica dei badilanti che scavarono i canali di bonifica, l’intelligenza degli intellettuali che progettarono un sistema idraulico fantastico e la lungimiranza di governanti che seppero guardare al futuro”. Il candidato all’uninominale della Camera per il centrosinistra Leonardo Marras ha visitato assieme all’architetto Giuseppe Chigiotti e al presidente del consiglio regionale Eugenio Giani la zona di Ponte Tura.

“Da Ponte Tura parte il canale diversivo che portava le acque limacciose a colmare le terre paludose e univa l’interno al mare. La storia della Maremma è storia di persone e nella sua caratteristica è storia e luoghi dimenticati. Ponte Tura è uno di questi. Qui dove bellezza e narrazione s’incontrano abbiamo voluto raccontare la nostra nuova volontà di valorizzazione e recupero. Il progetto a cui pensiamo e su cui ci impegniamo, già pronto in fase esecutiva, è il parco della bonifica della Maremma e il suo riconoscimento come sito Unesco. Un parco territoriale, un itinerario di archeologia industriale, che partendo da Ponte Tura unisca Casa Rossa Ximenes a Castiglione della Pescaia, la fiumara di San Leopoldo e il fosso San Rocco. La bellezza e il racconto della nostra storia porta consapevolezza e offre opportunità di crescita concrete”.

“Strettamente connessa a questa iniziativa è la nostra proposta al nuovo Parlamento italiano: entro sei mesi dall’insediamento approvi la legge nazionale per il divieto di consumare nuovo suolo agricolo in difesa del paesaggio e per la riqualificazione dei luoghi degradati delle città.” Conclude Marras.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.