Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sitoco, la Giunta approva il programma di bonifiche e rilancia l’Ente Laguna

ORBETELLO – La Giunta comunale ha approvato lo schema di accordo di programma per la realizzazione degli interventi di messa in sicurezza e bonifica del Sito di interesse nazionale ex Sitoco e il sindaco annuncia che, con il prossimo Governo, cercherà un accordo per la nascita dell’Ente Laguna.

Sulla base di tale accordo la Regione Toscana è individuata come soggetto responsabile unico dell’attuazione e beneficiario delle risorse ammontanti a trentaquattro milioni e mezzo di euro.
La Sogesid s.p.a., Società in house providing al Ministero, sarà il soggetto attuatore delle fasi progettuali e operative, funzionali alla realizzazione di gran parte degli interventi.
L’accordo di programma prevede l’istituzione di una cabina di regia composta da un rappresentante della Regione Toscana, uno del Comune di Orbetello e presieduta dal rappresentante del Ministero dell’Ambiente.

“Come Amministrazione – afferma il Sindaco Andrea Casamenti – siamo soddisfatti che anche questa vicenda stia finalmente avviandosi, dopo tantissimi anni, alla conclusione. Ringraziamo la Regione Toscana, con la quale i rapporti fin dal nostro insediamento sono stati di grandissima collaborazione e operatività, per aver prontamente approvato la delibera di Giunta”.
Nei prossimi giorni, gli Enti interessati, fra cui il Comune di Orbetello, provvederanno alla firma dell’accordo di programma. Una risposta, quindi, importante al territorio, che era attesa da tantissimi anni.

“Per quanto invece riguarda la questione laguna – rende noto il primo cittadino lagunare – nel ribadire la grande collaborazione fino a ora avuta con la Regione Toscana, nella figura dell’Assessore Regionale Fratoni, vige un accordo di programma in base al quale, fino al 2019 compreso, la Regione è individuata come soggetto attuatore; un accordo positivo firmato e poi prorogato nel 2017″.
E’ comunque obiettivo dell’Amministrazione comunale coinvolgere nella gestione della Laguna il prossimo Governo, attraverso l’istituzione di uno specifico “Ente Laguna”, del quale faccia parte Stato, Regione, Comune e anche una rappresentanza degli operatori di settore sul territorio in primis la cooperativa I Pescatori.

“Auspichiamo un impegno in tal senso del prossimo Governo – conclude Casamenti – purtroppo quello attuale si è sempre tenuto fuori da tutto dopo la fine del commissariamento, sobbarcando tutto il peso a Regione e Comune. Siamo convinti che il nuovo Governo, che sarà diverso dal precedente, avrà su questo argomento una maggiore sensibilità e disponibilità nel risolvere definitivamente la questione legata alla gestione della Laguna”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.