Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Danni da lupi, Marras: «Eliminato il regime de minimis. Regione al fianco degli allevatori»

GROSSETO – “Nuovi indennizzi per gli agricoltori che hanno subito danni da predazione, questa volta, senza il vincolo del regime de minimis: ovvero i risarcimenti erogati non dovranno tener conto del limite dei 15mila euro in tre anni per azienda sin qui applicato”, spiega Leonardo Marras, capogruppo PD Regione Toscana e candidato alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale 14.

“I numeri degli attacchi sono impressionanti – prosegue Marras -, oltre 1500 denunciati nell’ultimo triennio e un aumento negli ultimi mesi che rende la situazione grave e ormai quasi insostenibile. Raccogliamo quotidianamente la frustrazione degli allevatori che spesso, ormai, rinunciano anche a segnalare i danni subiti o, addirittura, si vedono costretti a cessare l’attività. In questi giorni di campagna elettorale mi capita di incontrare molti agricoltori stremati dalla presenza di lupi e ibridi, a loro ribadisco l’impegno della Regione che ha cercato di fronteggiare questa situazione investendo ingenti somme in opere di prevenzione, come recinzioni e cani da guardia, supportando gli allevatori danneggiati con il rimborso dei danni subiti, provvedendo a finanziare piani di cattura dei cani vaganti nelle aree critiche e persino alla cattura di alcuni esemplari di ibridi, con un impegno complessivo di oltre 3 milioni di euro negli ultimi tre anni. Il bando che si aprirà nei prossimi giorni sarà il primo dopo l’autorizzazione della Commissione europea al superamento del regime de minimis e permetterà così di indennizzare integralmente le aziende colpite da attacchi ai predatori”.

“Ovviamente – conclude Marras – non possiamo considerarla la soluzione definitiva al problema, ma sicuramente è una misura concreta a sostegno di chi ha subito danni da predazione, una boccata d’ossigeno che aiuta a perseguire l’attività. Ribadisco la necessità, condivisa con l’assessore Remaschi e già espressa più volte al ministro dell’Ambiente, di attuare pienamente il Piano lupo che, ad oggi, si limita alla prevenzione del fenomeno e al sostegno alle imprese”.

Dettagli del bando in pubblicazione:
I beneficiari sono gli imprenditori agricoli compresi gli Imprenditori Agricoli Professionali e l’aiuto è destinato esclusivamente alle PMI attive nella produzione agricola primaria. Le domande potranno essere presentate per i danni subiti tra l’1 gennaio 2017 e il 31 dicembre 2017. La verifica dei requisisti per l’indennizzo è effettuata dall’Ufficio Territoriale Agricoltura della Regione Toscana di competenza, mentre la liquidazione ai beneficiari verrà effettuata da parte di Artea.

Sarà inoltre possibile segnalare anche i danni subiti successivamente alla pubblicazione del bando, entro il termini previsti dalla procedura richiesta da Bruxelles, allo scopo di poter richiederne l’indennizzo a seguito degli avvisi che verranno pubblicati ogni anno da parte della Regione.

Nel frattempo sono in corso le liquidazioni delle domande relative all’anno 2016 che, grazie agli ultimi stanziamenti del bilancio regionale, saranno integralmente soddisfatte.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.