Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Comuni in rete contro la violenza”: nuovo sportello e arrivano i soldi della Regione

CAPALBIO – La Zona Colline dell’Albegna ha ottenuto un finanziamento dalla Regione per la realizzazione del progetto “Comuni in rete contro la violenza”. Il progetto è realizzato in partenariato con l’Associazione Olympia De Gouges – Centro Antiviolenza di Orbetello e prevede incontri di informazione e sensibilizzazione aperti a tutta la cittadinanza residente nei comuni delle Colline dell’Albegna, incontri di sensibilizzazione presso gli Istituti Comprensivi, apertura di uno sportello di ascolto a Capalbio e formazione delle operatrici di sportello.

Il prossimo 12 marzo presso la sala consiliare del Comune di Capalbio, si terrà il primo degli incontri di sensibilizzazione durante il quale sarà anche presentato il progetto di apertura del nuovo sportello, un ulteriore passo per il contrasto ad un fenomeno sempre più in crescita, anche nella nostra Zona.

L’Articolazione zonale della Sanità rappresentata dai comuni di Orbetello, Magliano in Toscana, Monte Argentario, Manciano, Pitigliano, Sorano, Capalbio e Isola del Giglio ha condiviso il progetto. «L’Amministrazione Comunale di Capalbio oltreché condividere l’iniziativa ed al fine di poter sviluppare il progetto – afferma il sindaco Luigi Bellumori -, ha messo a disposizione gratuitamente appositi locali presso la propria sede comunale. Il fenomeno della violenza è purtroppo molto serio e azioni come quella appena descritta possono offrire un contributo importante per l’emersione di vicende spesso ancora nascoste tra le mura domestiche. Proprio il Consiglio Comunale di Capalbio nel corso della seduta odierna tra gli altri ha approvato il protocollo di intesa tra la Provincia di Grosseto, i 28 comuni e l’Azienda Usl Toscana SudEst per la prevenzione ed il contrasto delle violenze nei confronti dei soggetti deboli, delle donne e della violenza domestica».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.