Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Incendio Gavorrano, Marras: «Piena solidarietà mia e della Regione, al centro dell’agenda le politiche per i piccoli Comuni»

Domani sarà sul posto per un sopralluogo insieme all’assessore regionale Vittorio Bugli

GAVORRANO – “Sono stato informato questa mattina del grave incendio, mi sono messo subito in contatto con l’amministrazione comunale e la giunta regionale: domani l’assessore Vittorio Bugli anticiperà il suo arrivo in Maremma e andremo insieme a portare personalmente la solidarietà della Regione al Comune e alla comunità di Gavorrano”. Così Leonardo Marras, capogruppo PD Regione Toscana, commentando la notizia dell’incendio che questa notte ha distrutto i capannoni rimessa dei mezzi del Comune di Gavorrano.

“Non ci limiteremo alla sola solidarietà verbale – prosegue Marras – valuteremo le azioni da intraprendere e faremo il possibile per sostenere l’amministrazione che adesso si trova in seria difficoltà a svolgere anche le più semplici attività quotidiane. Voglio ringraziare, come rappresentante istituzionale del territorio, tutti i sindaci che si sono prontamente messi a disposizione per aiutare il Comune: fare rete, concretamente, è fondamentale in questi casi ed è la forza del nostro territorio che di fronte alle difficoltà non si è mai tirato indietro”.

“Quanto accaduto – conclude Marras – si lega poi strettamente con quello che ho anticipato nell’intervista pubblicata stamani e che approfondiremo domani, proprio insieme a Bugli, nell’incontro previsto per le 11 a Magliano in Toscana: i piccoli comuni, e in generale le aree interne, devono tornare al centro dell’agenda politica nazionale, devono essere messi grado, con strumenti e risorse adeguate, di gestire le funzioni pubbliche per garantire servizi ai cittadini ed arginare pericolosi fenomeni di spopolamento e abbandono di intere fette di territorio. Un comune come Gavorrano, già in una situazione non semplice, si trova adesso ad affrontare una realtà complessa che rischia di mettere definitivamente in ginocchio l’attività amministrativa: dobbiamo far sì che ciò non accada e lavorare affinché i Comuni restino presìdi di civiltà in grado di essere autonomi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.