Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mugnai a Grosseto: «Vogliamo portare la Maremma in Parlamento». Berardi «Serve sicurezza» fotogallery

GROSSETO – La campagna elettorale di Stefano Mugnai, coordinatore regionale e capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale e candidato capolista alla Camera dei deputati nel collegio plurinominale Grosseto-Siena-Arezzo, fa tappa a Grosseto.

«L’obiettivo è portare gli interessi della Maremma in Parlamento». Per questo in corsa per Forza Italia ci sono anche Elisabetta Ripani, candidata alla Camera dei deputati, e Roberto Berardi, candidato al Senato, presentati nella sede del partito dal coordinatore provinciale, Sandro Marrini.

«In questa campagna elettorale – ha detto Stefano Mugnai – il clima è attento e favorevole alle proposte di Forza Italia, forse come non lo è mai stato prima in Toscana: queste sono elezioni dove si deciderà il futuro del Paese e di conseguenza anche della nostra terra. E’ ormai chiaro che servono serietà e competenza, perché gli anni del centrosinistra al governo sono stati un suicidio di massa e il Movimento 5 Stelle rappresenta un salto nel buio. L’unica proposta concreta è quella del centrodestra. Non si può sbagliare. Intanto una cosa è certa: finalmente, dopo tanti anni, avremo un Governo con una legittimazione popolare». Il futuro? «Adesso ci aspettano tre settimane di campagna elettorale di grande ottimismo, la vittoria è alla portata di mano».

«La Maremma – ha aggiunto Mugnai – è avvantaggiata: deve solo ricordare cosa ha avuto dal centrosinistra in questi anni, con alla guida una Regione-matrigna che poco ha portato in termini di crescita, e allo stesso tempo fare il confronto con ciò che invece sta avvenendo nel capoluogo e in Provincia, così come a Orbetello e Campagnatico. Abbiamo persone competenti che amministrano, c’è finalmente un buon governo che non si vedeva da tempo. All’entusiasmo seguono i fatti».

Mugnai, nel suo programma, sa già su cosa puntare: «La Maremma sta pagando un gap in materia di infrastrutture – ha spiegato –. Per anni è stata dimenticata e messa da parte. Questo tema è strategico: il territorio deve crescere in termini di collegamenti, di opportunità e di posti di lavoro. Il Corridoio tirrenico è una parte importante, ma non è la sola. Adesso si aprono anche possibilità grazie all’aeroporto». L’obiettivo è volare a Roma per rendere possibile tutto questo. «In Stefano abbiamo sempre trovato un punto di riferimento in Regione – spiega Marrini –: sarà lo stesso in Parlamento».

«Renzi perderà ancor più voti qui in Maremma e noi ci proporremo come artefici di un cambiamento invocato dai cittadini – afferma il candidato al collegio uninominale Grosseto-Elba-Livorno del Senato, Roberto Berardi -. I cittadini necessitano di più sicurezza, di politiche sociali adeguate e, senza dubbio, di tagli alle tasse per poter sopravvivere e per poter far andare avanti le proprie aziende il nostro impegno continuerà a livello statale in questa direzione così come stiamo già facendo molto bene nei territori locali dove governiamo».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.