Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

MarittimoTech: così decollano le start up con l’acceleratore d’impresa per Grosseto

Più informazioni su

GROSSETO – Aperto da domani, 1 febbraio, il bando per partecipare a MarittimoTech, grazie al quale 9 aspiranti imprenditori e start up di Livorno e Grosseto, su 45 totali, potranno beneficiare dell’ambitissimo programma di “accelerazione” d’impresa finanziato dal programma di cooperazione territoriale Italia-Francia marittimo 2014-2020.

Possono candidarsi aspiranti imprenditori e start up (iscritte da meno di 36 mesi al Registro Imprese), nei settori della nautica, del turismo sostenibile, delle biotecnologie e delle energie rinnovabili.

Il bando è disponibile sul sito della Camera di commercio www.lg.camcom.it e sul sito http://www.marittimotech.eu e rimarrà aperto fino al 28 febbraio. Marittimo Tech è uno degli strumenti che le Camere di commercio mettono a disposizione per la crescita del sistema imprenditoriale: progetterà, svilupperà un acceleratore transfrontaliero di startup specializzate nelle filiere prioritarie.

Che cosa è un acceleratore? I programmi di accelerazione sono molto ricercati dalle nuove imprese innovative per potenziare il proprio business e crescere. È – in breve – un programma in cui le startup ricevono consulenze strategiche, organizzative e operative da parte di mentor ed esperti. Marittimo Tech nasce quindi per aumentare il tasso di creazione di imprese innovative, creative e sostenibili accorciando i tempi di incubazione.

Il programma è articolato in percorsi individuali e sessioni collettive (n. 9 moduli) per una durata totale di 4 mesi. Nei momenti individuali gli aspiranti imprenditori /start up avranno la possibilità di confrontarsi con docenti della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Pisa.

“MarittimoTech è uno dei 17 progetti europei che la Camera sta portando avanti con partner internazionali e non – spiega il presidente Riccardo Breda – un grande impegno che ci vede operare in temi strategici come la formazione, l’alternanza scuola lavoro, la qualificazione professionale, l’innovazione, e in settori cardine come la nautica e il turismo. Solo con il progetto Cosmo ad esempio offriamo la possibilità di un’esperienza di lavoro all’estero a 190 ragazzi delle scuole superiori. Con Marittimo Tech, 9 start up o aspiranti tali avranno la possibilità di accedere ad un percorso di assistenza privilegiato, e grazie all’opportunità di crescere in un contesto internazionale ed altamente professionalizzante potranno competere sul mercato in modo qualificato. E si tratta solo di uno tra i molti strumenti che la Camera di commercio offre per incidere sul nostro tessuto imprenditoriale e sull’occupazione.”

“Il mercato premia sempre di più chi possiede competenze tecniche ed innovative – spiega invece Iacopo Cavallini, ricercatore del Dipartimento di economia e management dell’Università di Pisa e partner scientifico di MarittimoTech – non è un caso che i due terzi delle nuove imprese non superino i tre anni di vita perché propongono prodotti che non interessano a nessuno. Attraverso la conoscenza questo si può evitare, fornendo agli aspiranti imprenditori strumenti che affiancano all’abilità imprenditoriale la capacità di sapere gestire la propria azienda.”

I partner del programma di accelerazione sono: la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, la Camera di Commercio e dell’Industria d’Ajaccio e della Corsica del Sud, la Confederazione Generale delle Piccole e Medie Imprese Corse, l’Università degli Studi di Genova – DICCA Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica e Ambientale, la Promocamera di Sassari, il Consorzio Industriale Provinciale di Sassari e la Camera di Commercio e dell’Industria del Var.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.