Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni, colpo di scena nel Pd. Cambiano le liste, Sani e Doretti perdono una posizione

GROSSETO – Colpo di scena nella notte. Nelle liste ufficiali del Partito democratico, pubblicate sul sito interne ufficiale del Pd, dopo l’intervento di ieri sera di Matteo Renzi direttamente dal Nazzareno, cambiano le posizioni dei candidati grossetani in corsa alla Camera.

Si scopre così che nel collegio plurinominale Toscana 4, quello che comprende la provincia di Grosseto insieme a quelle di Siena e Arezzo, al primo posto del listino è stato inserito Cosimo Ferri, candidato anche nel collegio uninominale di Massa, facendo così slittare tutti gli altri candidati di un posto. Questo significa che Alessia Rota, in precedenza prima va al secondo posto, mentre Luca Sani e Vittoria Doretti scalano al terzo e quarto posto. Posizioni a rischio, perché solo i primi due posti dovrebbero essere sicuri per l’elezione e il viaggio a Montecitorio. Nel caso in cui infatti sia Ferri che Rota non passassero negli altri collegi, Sani e Doretti non sarebbero eletti.

Un cambiamento che potrebbe creare non pochi problemi visto che di collegi sicuri ce ne sono pochi e che il collegio di Massa, quello di Ferri è ritenuto difficile. Rimane in campo invece la candidatura di Leonardo Marras all’uninominale (in questo caso chi arriva primo nel collegio vince) della Camera e quella di Silvia Velo all’uninominale del Senato che come spiegato più volte comprende le province di Siena e Arezzo. Per quanto riguarda invece il listino proporzionale del Senato, quello che comprende Grosseto è il Toscana 2: qui i candidati sono: Francesco Bonifazi, Caterina Bini, Giuliano Da Empoli, Katia Faleppi.

Ecco l’elenco completo dei candidati in Toscana: LINK.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.