Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cinigiano approva il bilancio di previsione 2018 «Servizi garantiti, invariata la pressione fiscale»

Più informazioni su

CINIGIANO – Il Comune di Cinigiano ha approvato il bilancio di previsione 2018 nella seduta consiliare di venerdì 26 gennaio, in netto anticipo rispetto ai termini di legge, che fissano come data ultima il 28 febbraio.

E’ un bilancio caratterizzato da un gestione attenta delle risorse pubbliche che consente di mantenere inalterati i servizi al cittadino senza aumentare la pressione fiscale, nonostante i tagli dei trasferimenti. La qualità dei servizi continuerà ad essere garantita grazie anche alla scelta della gestione associata con altri Comuni.

Nessun aumento previsto per le aliquote e le tariffe dei servizi a domanda individuale (asilo nido, mensa scolastica e scuolabus). Anzi, per l’asilo nido, quest’anno ogni famiglia pagherà 100 euro in meno al mese, grazie al contributo regionale. Inoltre, l’apertura del nido sarà prolungata ai mesi estivi di luglio e agosto. Il Comune procederà con un’attenta attività di recupero dell’evasione per tendere ad una maggiore equità fiscale. Gli oneri di urbanizzazione e i costi di costruzione ridotti dal 2016, saranno un altro importante incentivo alla ripresa economica.

Entrando nel merito della programmazione il bilancio disegna la strategia del Comune: attenzione alla scuola, alla riqualificazione del patrimonio urbano e alla promozione del territorio attraverso il turismo, lo sport, la cultura. Il dinamismo sarà il tratto distintivo di Cinigiano.

Nel triennio 2018/2020 sono programmate opere pubbliche per 3milioni e 900mila euro. Tra queste avranno priorità i lavori alla scuola elementare di Cinigiano (358 mila euro) e alle scuole materne di Sasso d’Ombrone e del capoluogo (364 mila euro); il consolidamento del cimitero a Sasso d’Ombrone e del cimitero di Cinigiano con i lavori alla scarpata Don Monaci (987 mila euro) e la realizzazione di nuovi loculi (300 mila euro); la messa in sicurezza dell’attraversamento stradale sul torrente Trisolla con la costruzione di un nuovo ponte (180 mila euro); i lavori di riqualificazione di piazza Marconi a Cinigiano (300 mila euro); il recupero del centro storico di Castel Porrona (300 mila euro); la realizzazione del centro visite a Monticello Amiata per la riserva naturale Poggio all’Olmo (100 mila). Previsti inoltre investimenti per la sistemazione delle strade comunali (230 mila euro); infine sarà realizzato un intervento di efficientamento energetico della pubblica illuminazione e degli immobili di proprietà del Comune (150 mila euro).

Sono in fase di ultimazione i lavori nel centro storico di Poggi del Sasso e nell’area Bellacosta a Sasso d’Ombrone. Sono in programma altri interventi di manutenzione straordinaria: il rifacimento illuminazione pubblica (in 2 stralci), la manutenzione della facciata dell’immobile della caserma dei carabinieri, il mantenimento della rete idrografica minore attraverso il Consorzio di Bonifica Toscana sud.

Nell’ambito dei servizi sociali, Cinigiano aderisce al Coeso sds con un impegno economico di circa 87mila euro per rispondere ai bisogni sociosanitari dell’intera cittadinanza. Il 9 febbraio sarà sottoscritto l’atto che determinerà l’accorpamento delle 3 zone distretto. Il Comune garantirà il contributo per gli inserimenti socio-lavorativi, risorse implementare il contributo regionale sugli affitti,  e per sostenere il trasporto sociale effettuato dalla Misericordia.- Saranno confermati i progetti Giovani Si, Ecco Fatto,  il servizio civile, i campi estivi per bambini le residenze per anziani.

Confermate le risorse per le attività culturali e il sostegno alle associazioni locali. Nel cartellone teatrale aumenterà l’offerta formativa per le scuole. Confermate le risorse per il campus estivo del Premio Gaber e il progetto di alfabetizzazione musicale a scuola. Sarà ripetuta l’esperienza Mato Grosso, per il terzo anno consecutivo tornerà il Festival delle associazioni con il coinvolgimento di tutto il territorio. La struttura comunale ex Casa Per Ferie ospiterà gli artisti dei laboratori teatrali con le Residenze artistiche, gli studenti del Festival dantesco toscano, gli archeologi delle due campagne di scavo, Marzuolo e Santa Marta, progetti che valorizzano il territorio. Per lo sport torna la gara ciclistica Eroica Under 23; la corsa di Alcide e ViVi Fiume. Sulla valorizzazione del fiume Ombrone Cinigiano e Buonconvento saranno protagonisti di un progetto pilota.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.