Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Genitori a mensa”: ecco le prossime date per provare il servizio di refezione scolastica

ORBETELLO – Dopo il successo della prima giornata del progetto “Genitori a Mensa” che si è svolta presso il refettorio della scuola Primaria di Albinia, e che ha visto una numerosa partecipazione di genitori, continuano gli appuntamenti di questa iniziativa: l’ultima data di gennaio è martedì 30, giornata riservata ai genitori dei bambini della scuola primaria di Fonteblanda.

Per quanto riguarda invece il mese di febbraio si concluderanno i pranzi riservati alle scuole primarie e il giorno 8 febbraio sarà possibile mangiare preso il refettorio della scuola primaria di Neghelli (massimo 15 persone) mentre il 20 febbraio di nuovo presso la primaria di Albinia (massimo 15 persone: data destinata ai genitori dei bambini che mangiano a scuola solo il martedì). Nei mesi di marzo ed aprile, secondo date ancora da stabilire, inizieranno i pranzi presso le scuole dell’infanzia. Una volta conclusi questi sarà possibile ripetere qualche pranzo, se vi sarà richiesta da parte dei genitori.

Si ricorda che per partecipare è necessario prenotarsi inviando una e mail all’indirizzo di posta elettronica istruzione@comune.orbetello.gr.it dove si dovrà indicare il proprio nome e recapito telefonico, il nome del bambino, la scuola e la classe frequentata ed il giorno in cui si chiede di partecipare al pranzo. L’Ufficio Pubblica Istruzione risponderà prendendo in carico le richieste in ordine di arrivo. Si precisa che, per motivi logistici dovuti alla grandezza dei locali in cui avviene il servizio, a seconda della scuola ci sarà un diverso numero massimo di posti disponibili, che sarà di volta in volta indicato.

«La finalità principale del progetto – afferma l’assessore alla pubblica istruzione Chiara Piccini – è quella di far vedere ai genitori l’ambiente in cui mangiano i propri figli, come viene organizzato e gestito il momento del pranzo, e poi permettere loro di mettersi nei panni dei bambini. Inoltre, grazie alla presenza della referente della Ditta CirFood, che ha in gestione il servizio, è possibile avere risposte anche sui prodotti utilizzati, sulle metodologie di preparazione, sul menù ecc».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.