Quantcast

”Una giornata particolare”: il film di Ettore Scola torna in sala con il progetto Fuori Orario

Più informazioni su

GROSSETO – Il Liceo Statale “A. Rosmini” di Grosseto ha aderito al progetto didattico “Fuori Orario. Il cinema italiano tra passato e presente”, che prevede un percorso di visione e di riflessione intorno a capolavori del cinema italiano e di film di nuovi autori su temi cruciali della storia e della società. Il giorno 16 gennaio presso il cinema Stella gli studenti, con il coordinamento di un’équipe di docenti guidata dalla dirigente scolastica Gloria Lamioni, parteciperanno alla proiezione di uno dei più grandi capolavori della storia del cinema italiano: “Una giornata particolare” di Ettore Scola nel terzo anniversario della morte del Maestro. Il progetto “Fuori Orario” è promosso da Rete degli Spettatori in collaborazione con MIBACT-Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed il Turismo-Direzione Generale per il Cinema e da SIAE.

Si tratta della prima proiezione di un percorso più lungo che coinvolgerà la scuola e gli studenti in un programma di alfabetizzazione audiovisiva per tutto il corso dell’anno scolastico. In particolare, nei prossimi mesi i ragazzi avranno la possibilità di vedere altri due capolavori del cinema italiano: Ladri di Biciclette di Vittorio De Sica, nel settantesimo anniversario del film, e Uomini Contro di Francesco Rosi, nel centesimo anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale. In sala ad inaugurare l’evento il dirigente scolastico Gloria Lamioni e l’assessore Servizi educativi, pubblica istruzione, pari opportunità, politiche giovanili, partecipazione e territorio del Comune di Grosseto Chiara Veltroni.

Il progetto “Fuori Orario” , coordinato da Rete degli Spettatori, mira a valorizzare il cinema italiano di ieri e di oggi, un patrimonio culturale che si fa portatore di un racconto universale che rientra a pieno titolo nell’immaginario collettivo e nella cronaca esistente, e la cui conoscenza è elemento fondante per sviluppare la consapevolezza di sé e della propria società. L’obiettivo della Rete degli Spettatori, condiviso dal Liceo “Rosmini”, è utilizzare il cinema come strumento finalizzato a contribuire alla crazione di una coscienza civica delle nuove generazioni, un passaggio strategico nel più ampio progetto di cittadinanza attiva di cui la scuola da sempre si fa portatrice e che in questo progetto trova una naturale prosecuzione. Alla fine del progetto gli studenti del “Rosmini”, insieme ai loro 4000 colleghi delle scuole di tutta Italia, saranno chiamati a far parte di una giuria per decretare il Film dell’Anno di Rete degli Spettatori.

“Fuori Orario – il cinema italiano tra passato e presente” rientra nel programma “A tutto schermo” sostenuto da Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale Cinema e da SIAE.

Per saperne di più: www.retedeglispettatori.it

Più informazioni su

Commenti