Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scuola di Albinia: botta e risposta tra ‘Liberi e uguali’ e ‘patto per il futuro’

ORBETELLO – È scontro ad Orbetello sulla scuola di Albinia tra Liberi e Uguali Costa d’Argento e la lista Patto per il futuro.

«Liberi e Uguali richiama l’attenzione dei cittadini e delle cittadine sulla scelta attuata dall’attuale amministrazione di Orbetello di modificare il progetto riguardante la scuola elementare di Albinia. Un progetto già reso esecutivo nell’estate del 2016». Afferma la nota «L’amministrazione Casamenti ha cancellato dal progetto il teatro ed il parcheggio semi-interrato, ampliando la palestra».

«Queste modifiche – sottolinea Liberi e Uguali -, hanno causato un ritardo di 18 mesi della pubblicazione del bando. Gli artefici di questo ritardo sono gli stessi che per 3 anni hanno strumentalizzato e cavalcato politicamente i ritardi legati alla realizzazione del progetto. La nostra forza politica intende far presente a tutta la cittadinanza che, come si può leggere dagli atti, il costo complessivo della scuola è aumentato di 600 mila euro. Risorse economiche che l’amministrazione Casamenti ha sottratto al settore dei servizi sociali».

«Liberi ed Uguali – conclude la nota – ritiene che quella attuata dall’amministrazione orbetellana sia una scelta miope ed incoerente, portata avanti proprio da chi, fino al giorno prima di amministrare, lamentava l’eccessivo costo dell’opera. Un’amministrazione virtuosa ed attenta alla problematiche locali e al sostegno delle fasce deboli, aggiungerebbe ulteriori risorse al settore dei servizi sociali invece di tagliare questa spesa necessaria e fondamentale».

«La sinistra è in stato confusionale sulla costruzione della nuova scuola elementare di Albinia – risponde la lista Patto per il futuro -. Purtroppo tramite il loro comunicato si comprende l’assoluta non conoscenza dei fatti, delle procedure, delle ripartizioni legali di spese tra parte corrente e capitale.  Hanno scritto che il progetto era già stato reso esecutivo nell’estate 2016. In realtà il progetto non è mai stato reso esecutivo in quanto mai approvato ma quando ci siamo insediati era abbandonato da 14 mesi nei cassetti senza approvazione. Ora può essere finalmente approvato dopo aver risolto i numerosi problemi che avevamo trovato. Dopo l’alluvione del 2012 sono trascorsi 4 anni inutilmente senza alcuna realizzazione e di questo non solo è responsabile la precedente Amministrazione ma anche la sinistra che l’appoggiava e che è rimasta assolutamente muta».

«Finalmente l’attuale Amministrazione sta risolvendo problematiche a cuore dei cittadini. Inoltre la sinistra non sa neanche che i servizi sociali sono finanziati con parte corrente e le opere pubbliche come gli ulteriori 600 mila euro con parte capitale. Quindi non c’entrano nulla le prime cifre con le altre dato che non possono confondersi. Nozioni base che dovrebbero essere conosciute. Ci rendiamo conto che la sinistra sia in estrema difficoltà perché tra le tantissime questioni risolte dall’attuale Amministrazione Comunale e le opere pubbliche attivate ci sarà anche la nuova scuola ad Albinia che pensiamo di inaugurare in grande stile entro gennaio 2021. Una scuola che avrà anche una palestra come merita e non uno sgabuzzino. Devono mettersi l’anima in pace per molti, molti anni». Conclude Patto per il futuro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.