Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Game Fair diventa maremmano. Acquisto da 180 mila euro. E quest’anno sarà a settembre fotogallery

GROSSETO – Nell’anno del 40esimo compleanno della Fiera del Madonnino, GrossetoFiere, la società che gestisce il polo fieristico di Braccagni e che organizza un ricco calendario di eventi, mette a segno un colpo importante e si aggiudica il marchio e quindi la titolarità della manifestazione “Game Fair”.

Ospitata negli ultimi tre anni in Maremma il Game Fair era diventata una delle manifestazioni di punta per il centro fieristico del Madonnino e gli amministratori di GrossetoFiere, sostenuti anche dal Comune di Grosseto e della Camera di commercio della Maremma e del Tirreno, hanno deciso di farla diventare completamente maremmana. L’investimento per l’acquisizione del marchio è stato di 180 mila euro interamente coperti con i ricavi ottenuti proprio dai servizi legati alle tre edizioni passate del Game Fair. Contestualmente GrossetoFiere ha ceduto anche le quote che aveva in possesso (il 20%) nella società che gestiva l’evento fino al 2017.

L’altra novità importante è che con questo passaggio alla GrossetoFiere cambia anche il periodo dell’anno durante il quale sarà organizzata la manifestazione: il Game Fair 2018 infatti si terrà al Madonnino dal 7 al 9 settembre invece che nella prima settimana di giugno come negli anni precedenti.

«Il Game Fair – ha spiegato il diretto di GrossetoFiere Carlo Pacini – è una delle manifestazioni legate alle attività outdoor più note in Italia e il suo marchio è tra i più conosciuti anche a livello internazionale. Abbiamo già avuto i contatti con gli espositori nazionali che ci hanno dato la loro disponibilità per far crescere ancora l’evento che da tre anni viene organizzato in Maremma. Con l’organizzazione diretta a cura del nostro staff sicuramente introdurremo una serie di novità che renderanno la manifestazione ancora più importante».

Soddisfatto dell’operazione anche il presidente Andrea Masini. «In questi tre anni ci siamo resi conto – ha detto Masini – che il Game Fair per noi rappresentava una fiera importante e abbiamo deciso di non farcelo scappare. Una fiera dedicata tra l’altro a tutta una serie di attività all’aria aperta che si sposano perfettamente con il nostro territorio: dalla caccia alla bicicletta, dal tiro a volo alle attività con i cani, il Game Fair ogni anno ha avuto una sua crescita attirando in Maremma tanti appassionati». Un evento che viene considerato tra i maggiori del territorio anche per l’economia che genera: nei tre anni è stato calcolato un ritorno sul locale di oltre 895 mila euro.

All’annuncio dell’operazione perfezionata da GrossetoFiere erano presenti anche il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna e il presidente della Camera di commercio della Maremma e del Tirreno Riccardo Breda che hanno “benedetto” l’investimento e la buona amministrazione della società.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.