Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riapre la mensa scolastica ad Arcidosso: lavori per un milione di euro

ARCIDOSSO – Al rientro degli studenti e dei maestri dalle vacanze natalizie, la mensa dell’istituto comprensivo Vannini-Lazzaretti di Arcidosso ha riaperto i battenti, come promesso dall’amministrazione comunale all’inizio dei lavori che hanno interessato la struttura scolastica. L’8 gennaio, dunque, i ragazzi della scuola primaria del comprensivo hanno potuto di nuovo consumare i pasti nel refettorio e lasciare la palestra dove erano stati spostati a causa dei lavori in corso. Il lavoro riguardante la mensa, quello più urgente del lotto B (la parte dell’edificio del comprensivo che guarda verso lo stadio comunale), fa parte degli interventi edilizi di adeguamento sismico, consolidamento e messa in sicurezza della porzione della struttura B, le opere della quale saranno concluse nelle prossime settimane con i lavori riguardanti il piano terra e il primo piano: qui sono in corso le rifiniture, quelle dei rivestimenti, dei pavimenti e degli intonaci.

Gli interventi sono partiti a luglio e per la mensa l’operazione di restyling è stata radicale, con il rifacimento dei tramezzi, l’installazione della scala e delle porte antincendio e tutta la parte impiantistica, elettrica e idraulica e il ripristino dell’ambiente cucina che a giorni sarà di nuovo fruibile. Intanto è stata avviata la procedura di gara per il lotto A che terminerà entro febbraio. Anche per questo lotto sono previsti, con la medesima filosofia a guida degli interventi edilizi, lavori per l’adeguamento sismico e la ristrutturazione, che cominceranno a giugno, alla chiusura dell’anno scolastico, con l’obiettivo di mettere a disposizione degli alunni e del corpo docente le aule e il complesso dell’edificio fin dall’inizio dell’anno scolastico 2018-2019. Per ciò che riguarda le coperture dei due lotti, il tetto del lotto A è già stato rifatto, quello del lotto B sarà realizzato al termine dei lavori.

Un complesso di interventi notevole, quello sull’edifico delle scuole primarie, che tocca il milione di euro, con contributi regionali per 400.000 euro, ministeriali per 300.000 euro e comunali per 300.000 euro. Il sindaco Jacopo Marini che l’8 mattina era a salutare i ragazzi che tornavano nel loro refettorio, è soddisfatto: “Come avevamo promesso – dice – abbiamo riaperto la mensa del tutto rinnovata e resa sicura. Un intervento che giudichiamo prioritario e che garantisce ai ragazzi e al corpo docente sicurezza e fruibilità. D’altra parte l’attenzione della nostra amministrazione alle politiche scolastiche fa parte del programma e dell’azione amministrativa che ci eravamo prefissati. Un servizio essenziale per tutta la comunità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.