Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La pratica sportiva in Italia nel 2017: tutti i numeri

Più informazioni su

Il 34,3% degli italiani con più di 3 anni pratica uno o più sport. Lo conferma il Rapporto Istat sulla Pratica Sportiva in Italia.

Tra gli uomini il 29,5% pratica con continuità e l’11,7% saltuariamente. Per le donne le percentuali sono più basse, rispettivamente 19,6% e 8,1%.

La pratica dello sport sembra avere un picco massimo tra gli 11 e i 14 anni di età e lo sanno bene i piccoli sportivi maremmani premiati per essersi distinti in varie discipline direttamente dal delegato provinciale del coni nella sala consiliare di Grosseto.

Fra gli sport più praticati individuiamo ginnastica, aerobica e fitness in genere (25,2% degli sportivi), il calcio (23%) e gli sport acquatici (21,1%).

Il nuoto è diffuso principalmente tra i bambini fino a 10 anni, il calcio tra gli under 35 e la ginnastica generica tra gli over 60.

Lo sport si esercita principalmente per passione (60,3%) e per mantenersi in forma (54,9%). Chi lo fa preferisce praticarlo in compagnia (45%) o da solo ma seguito da un personal trainer (+20% rispetto al 2016).

Benché gli italiani siano ben consapevoli dell’importanza dello sport nella gestione dello stress e nel mantenimento di un buono stato di salute, sono oltre 23 milioni i connazionali che dichiarano di non praticare alcuno sport o attività fisica nel tempo libero.

I buoni propositi sono vicini e, a tale proposito, abbiamo chiesto ai personal trainer più richiesti nel 2017 ed iscritti su StarOfService qualche consiglio per combattere la sedentarietà. Eccoli:

1. Fate le scale

Niente più ascensori. Non importa quanti scalini abbiate a disposizione: fateli, fateli e rifateli. Sono un ottimo esercizio.

2.Andate a lavoro a piedi

Se la distanza ve lo permette evitate i mezzi pubblici e camminate. Sì, sappiamo che il tempo è sempre contato ma lasciare l’auto qualche centinaio di metri più lontano del solito non sconvolgerà la vostra routine: promesso.

3.Passeggiate

Sapevate che bastano 30 minuti al giorno per migliorare il tono di corpo e mente? Un’idea per iniziare bene il 2018: Il 1° gennaio la Maremmata, una camminata ludico motoria aperta a tutti e con iscrizione gratuita fino a 15 minuti prima della partenza.

4.Attenzione al lavoro

Se lavorate in ufficio sforzatevi di mantenere una postura eretta, fate frequenti pause per ruotare il collo o distendere le gambe sotto la scrivania.

5.Stop alla pigrizia

Incomincio domani” non funziona e lo sapete benissimo. Ci vuole impegno, costanza e determinazione.

6.Il giusto relax

Ascoltare il vostro corpo è fondamentale, ma spesso ce ne dimentichiamo. Troppo presi dagli impegni di ogni giorno l’unica cosa che desideriamo fare in un momento di relax è oziare. È importante non protrarre il relax oltre il giusto tempo necessario al recupero fisico. Via smartphone, tv e tablet: una bella passeggiata al parco o un giro in bicicletta è molto più rigenerante: provare per credere!

Uscire dalla sedentarietà è difficile, ma non così tanto quanto si possa credere. Inserite una nuova abitudine nella vostra routine quotidiana: vi abbiamo dimostrato che non costa nulla farlo quindi che aspettate?

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.