Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Domani via ai saldi. 60 giorni di affari. Le regole della Confesercenti: «Partono troppo presto»

Più informazioni su

GROSSETO – Partiranno domani, 5 gennaio, e andranno avanti sino al 5 marzo. 60 giorni di saldi, che, specie nell’abbigliamento, sono attesi sin dai giorni successivi al Natale. «Saldi che – afferma Confesercenti – arrivano decisamente troppo presto, specie in anni come questo, dove la stagione è partita in ritardo e il freddo si è fatto attendere, non invogliando così la gente a comprare capi pesanti e invernali».

Da tempo la Confesercenti chiede infatti uno slittamento dell’inizio dei saldi a fine stagione, e per un periodo di tempo limitato; e invece ormai, da tradizione, i saldi partono prima della Befana e spesso c’è chi pratica sconti ai clienti abituali già nei giorni precedenti. Intanto l’associazione di categoria propone una serie di regole che ogni commerciante è tenuto a seguire e che possono essere utili anche per gli acquirenti.

1. Indicare in modo chiaro e ben leggibile la composizione del prezzo di vendita al pubblico (prezzo originario, percentuale di sconto, prezzo scontato).

2. In caso di vizi o mancata conformità rispetto alle caratteristiche descritte del bene venduto in occasione dei saldi il commerciante è soggetto alle ordinarie norme in materia di garanzia.

3. In casi diversi dal vizio o dalla mancata conformità la sostituzione del capo è a discrezione del titolare dell’esercizio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.