Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Rete Biblioteche e Archivi di Maremma cresce e si rinnova 

Più informazioni su

GROSSETO – La Rete Biblioteche e Archivi di Maremma cresce e guarda al futuro puntando su innovazione tecnologica e crescenti servizi verso gli utenti. Ieri, giovedì 14 dicembre la Commissione di Sistema e il Comitato tecnico della Rete si è riunita in forma congiunta per approvare l’ingresso dell’Istituto “Antonio Rosmini” di Grosseto e del Liceo delle scienze umane “Gian Domenico Peri” di Arcidosso, con le loro biblioteche scolastiche. Nel corso dell’incontro è stato varato anche il regolamento unico delle biblioteche della Rete, che disciplinerà il miglioramento nella catalogazione del patrimonio e il potenziamento dei servizi esistenti, con nuove opportunità anche nella gestione del prestito e in altre funzioni identificando gli utenti con la tessera sanitaria, valida come carta regionale dei servizi.

“La Rete Biblioteche e Archivi di Maremma – afferma Emiliano Rabazzi, presidente della Commissione di sistema – dà il benvenuto alle nuove biblioteche scolastiche dell’Istituto ‘Antonio Rosmini’ di Grosseto e del Liceo delle scienze umane ‘Gian Domenico Peri’ di Arcidosso, che arricchiranno il patrimonio a disposizione degli utenti. La loro adesione, inoltre, conferma la crescita di interesse e attenzione da parte di tutto il territorio verso la Rete, che sta lavorando per potenziare i propri servizi e soddisfare le richieste degli utenti con opportunità legate anche alle nuove tecnologie. Un impegno che sta prendendo forma e che continuerà nei prossimi mesi puntando anche a raccogliere nuove adesioni”.

La Rete Biblioteche e Archivi di Maremma. La Rete Biblioteche e Archivi di Maremma, costituita nel 1999, comprende i Comuni di Arcidosso, Castell’Azzara, Castel del Piano, Castiglione della Pescaia, Follonica, Gavorrano, Grosseto, Magliano in Toscana, Manciano, Massa Marittima, Monte Argentario, Orbetello, Roccastrada, Scansano e Scarlino. Insieme a loro, fanno parte della Rete la Provincia di Grosseto e l’ISGREC, Istituto Storico Grossetano della Resistenza e dell’Età Contemporanea.

I servizi fra presente e futuro. Nelle strutture aderenti alla Rete Biblioteche e Archivi di Maremma è possibile consultare e leggere libri e riviste; usufruire del prestito, anche interbibliotecario, di libri, anche in lingua straniera, riviste, dvd, cd musicali, audiolibri e tablet con decine di libri digitali; consultare il catalogo collettivo on line e accedere alle sezioni librarie e documentarie per bambini e ragazzi; consultare fondi locali, antichi e archivi storici e accedere a postazioni Internet. Le biblioteche, inoltre, ospitano spesso iniziative culturali, quali incontri con autori, laboratori di lettura per adulti e bambini, mostre, spettacoli teatrali e appuntamenti ludico-didattici per utenti più piccoli. Tutti i servizi sono gratuiti e per usufruirne è sufficiente registrarsi presso una delle strutture aderenti al Sistema documentario integrato grossetano.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.