Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Quarto appuntamento con “Aperitivo innovativo”: incontro dedicato alla analisi del cloud e dei dati

Venerdì 24 novembre alle ore 17 presso la Borsa Merci di Arezzo si parlerà di “Cloud&data analysis: Nuove frontiere della consulenza economico – finanziaria”

Più informazioni su

AREZZO – Proseguono gli incontri di “Aperitivo Innovativo”, l’iniziativa della Sezione Terziario di Confindustria Toscana Sud volta all’approfondimento dei temi della Digital Transformation realizzata in collaborazione con l’Università di Siena e con il Polo Universitario Aretino. Dopo i primi tre incontri incentrati su “Lean management e compliance”, “Cybersecurity e Gdpr” e “Acquisire e mantenere talenti”, il prossimo 24 novembre si parlerà di “Cloud & data analysis – Nuove frontiere della consulenza economico-finanziaria”.

“Il CLOUD è passato da slogan a motore dell’economia” il commento di Giuseppe Bistoni, Presidente della Sezione Terziario di Confindustria Toscana Sud “I fatturati di chi ha puntato sul CLOUD sono in continua crescita. Come definirlo, come sfruttarlo, come applicarvi alcuni processi di analisi dei dati sarà il tema di questo quarto incontro. Esamineremo i trend di crescita del mercato del CLOUD, analizzando le varie componenti con una focalizzazione sul Business Process as a Service (BPaaS). Troveremo conferma sull’importanza del governo dei dati e della tecnologia quale fattore di vantaggio competitivo. Osserveremo in dettaglio come modellare report e grafici e come ricavare informazioni strutturate da semplici flussi dati. Portare i dati nel CLOUD comporta però una maggiore attenzione alla qualità dei processi che estraggono, trasformano e caricano i dati per renderli fruibili in ogni momento e luogo e con svariati supporti. Siamo convinti” conclude Bistoni “che anche il mondo della consulenza finanziaria sarà chiamato, ed in parte lo è già, a rivedere i propri modelli di business. Puntare sul valore aggiunto della consulenza, a discapito dei processi di trattamento dati meramente operativi, sarà un must. Questi ultimi saranno, infatti, soppiantati sempre più da processi automatici”.

“Indubbiamente il CLOUD non fornisce vantaggi solo per quanto riguarda la condivisione dei files ma consente un salto notevole nella potenza di analisi dei dati” il commento di Giovanni Grazzini, Presidente dell’Ordine Commercialisti di Arezzo “La maggiore flessibilità d’impiego da remoto è accompagnata, se ci si affida a service provider affidabili, ad una maggiore sicurezza dei dati e, soprattutto, a minori costi per hardware e software in quanto le piattaforme sono del service provider e non rischiano obsolescenza; inoltre si applica un modello flessibile “pay-as-you-go” in genere calcolato secondo spazio, risorse e traffico effettivamente impegnati. Noi Dottori Commercialisti” conclude Grazzini “vediamo in questa tecnologia il futuro della consulenza professionale e delle analisi dei flussi dati aziendali: un’occasione di crescita per noi e per le PMI. Con il CLOUD potremo sviluppare analisi economico-finanziarie di alto livello a costi accessibili anche ai piccoli studi dei colleghi più giovani e dinamici che saranno in grado, in tal modo, di intercettare ambiti lavorativi molto più evoluti rispetto alla semplice tenuta di contabilità”.

Appuntamento quindi venerdì alle ore 17 presso la Borsa Merci di Arezzo, in Piazza Risorgimento. L’iniziativa è in fase di accreditamento da parte dell’Ordine dei Commercialisti di Arezzo.

La partecipazione è aperta a tutti previa registrazione al seguente link.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.