Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Emergenza incendi, Pd: «Ora è il momento di chiedere finanziamenti alla Regione»

Più informazioni su

GROSSETO – «Finita l’emergenza incendi che ha caratterizzato l’ultima estate, sembra calato il silenzio anche sui problemi che affliggono le nostre pinete litoranee, vecchie e malate, e dunque bisognose di interventi urgenti di manutenzione. Eppure è questo il momento di agire, per non trovarsi di nuovo ad inseguire l’ennesima emergenza. Proprio in questi giorni si apriranno i termini per partecipare al bando predisposto dalla Regione Toscana per l’erogazione dei finanziamenti relativi alla cosiddetta sottomisura 8.4, inerente il “Sostegno al ripristino delle foreste danneggiate da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici”». Inizia così la nota con cui il Partito democratico e in particolare il gruppo consiliare di Grosseto e il circolo Pd di Marina chiedono un impegno all’amministrazo

«Il bando è previsto specificamente per il ripristino di pinete di pino marittimo colpite da Matsococcus, e dunque riguarda la pineta litoranea che si sviluppa sul lato sinistro del canale San Rocco, da Shanghai sino a Principina. Il termine per parteciparvi e per accedere ai finanziamenti regionali scadrà il prossimo 31 gennaio 2018. Si tratta di un’occasione da non perdere, perché consentirebbe di ricostituire la funzionalità di quell’area pinetata da tempo malata e dunque maggiormente vulnerabile in caso di incendi».

«Sappiamo bene che ostacolo agli interventi è – da sempre – l’eccessivo frazionamento delle aree pinetate, in gran parte di proprietà privata. Ed è qui che occorrerebbe l’intervento dell’amministrazione comunale, cui spetta un compito di regia dell’intera operazione, in difetto della quale sarà difficile mettere insieme tutti i proprietari ed effettuare gli interventi. La Regione sta poi lavorando ad un secondo tipo di misura: un piano antincendio nell’ambito della sottomisura 8.3. Se, come auspichiamo, il piano sarà pronto entro la primavera, avremo a breve lo strumento regolatore per tutti gli interventi necessari a mettere in sicurezza la pineta di pini domestici posti sul lato destro del canale San Rocco sino a Castiglione della Pescaia. Dopo anni di discussioni, qualcosa di importante si sta dunque muovendo. E’ bene pertanto non lasciarsi sfuggire l’occasione. Altrimenti alla prossima emergenza torneremo a versare lacrime che, a quel punto, non potrebbero che essere di coccodrillo.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.