Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spettacolo in mare: il Pogoria nave scuola polacca a Porto Santo Stefano

Più informazioni su

PORTO SANTO STEFANO – E’ arrivato il Pogoria davanti a Porto Santo Stefano veliero che naviga spesso nel Mediterraneo da primavera ad autunno. Goletta a tre alberi della flotta marittima polacca con circa 1.000 mq di superficie velica è. lunga 50 metri per 8 metri di larghezza, ha un pescaggio di 4 metri e può ospitare fino a 50 persone.

Il nome Pogoria significa letteralmente “Naviga libera con il vento”. La nave è stata commissionata nel 1980 per la Fratellanza del Grillo di Ferro, prima associazione polacca di regate fondata sul progetto di educazione marinara concepito dal capitano Adam Jasser nel 1971. E’ stata costruita presso i cantieri navali “Lenin” di Danzica ed è la prima imbarcazione a vela di grandi dimensioni progettata e costruita da un ingegnere polacco, Zygmunt Chorenia, come prototipo per un certo numero di unità simili nella realizzazione delle quali il cantiere si è poi successivamente specializzato.

Il suo debutto avviene nella Cutty Sark Tall Ships Race dove passa il traguardo per prima, surclassando gli altri velieri. Dopo una difficile spedizione in Antartide nell’anno 1983 su richiesta dell’Accademia Polacca di Scienze, il Pogoria inizia ad effettuare crociere educative per gli studenti e così dal 1995 partecipa alle regate estive delle Tall Ships – i grandi velieri. Nel 2009 durante la regata dei grandi velieri di quell’anno nel Baltico disalberò per una tempesta di mare. Il proprietario e gestore attuale del Pogoria è la Sail Training Association Polonia.

Un bellissimo ritratto della nave scuola Pogoria è stato realizzato da Mario Wongher ed è esposto nello suo studio galleria a Corso Umberto a Porto Santo Stefano

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.