Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Anpi Follonica: «Contrari ad una via al fascista Almirante»

Più informazioni su

FOLLONICA – «L’Anpi Follonica è contrario all’intestazione di una strada grossetana al fascista Almirante». A parlare sono i responsabili della sezione “Virio Ranieri” «morto per la liberazione dall’oppressione nazifascista», che ritengono «il tentativo del comune di Grosseto un atto contrario all’azione e al sacrificio di coloro che pagarono anche con la vita la lotta per un futuro e una convivenza democratica della nostra provincia e dell’Italia».

«Almirante firmò, nel 1944, il bando con il quale, tra l’altro, si ordinava “ la fucilazione alla schiena”, di quanti non si presentavano ai posti militari e di polizia italiani e germanici, per la continuazione della dittatura. Almirante ed altri non hanno mai fatto una vera autocritica su quel tragico passato ed oggi c’è chi vuol riproporre quelle ideologie che condussero l’Italia al disastro immane della seconda guerra mondiale». Afferma l’Anpi.

«Oggi c’è chi vuol ricordare quei personaggi che portarono ad uno scontro civile ad una carneficina interna con 5.613 episodi di violenza e 23.720 vittime sinora accertate in Italia (Atlante delle Stragi Naziste e Fasciste in Italia – 1943/1945, Ed. il Mulino – 2016), con oltre 50 milioni di morti in Europa. A 73 anni di distanza, anche per convenienza politica, si vuol continuare a non fare i conti con quel passato; a non creare una vera memoria condivisa condannando il nazifascismo; a non riconoscere i meriti ai partigiani e ai tanti italiani del loro concorso alla vittoria Alleata sulle dittature. Italiani che hanno contribuito a dare ai giovani il periodo di pace più lungo nella storia del nostro continente».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.