Quantcast

Ai sommozzatori dei vigili del fuoco il premio Artiglio

Più informazioni su

GROSSETO – Il premio Artiglio prende il nome dalla nave So.Ri.Ma. (Società Recuperi Marittimi) di Genova che con a bordo palombari di Viareggio destò l’ammirazione di tutto il mondo per le imprese di recupero nel Mediterraneo e in Atlantico che questo gruppo di uomini riuscì a fare nel periodo dal 1920 al 1940. La fondazione del premio internazionale dal 2001 si rivolge ai valori della grande tradizione marinara europea in ricordo delle imprese leggendaria della nave Artiglio e delle gesta gloriose dei suoi palombari. Un riconoscimento che negli anni è andato a personaggi famosi come Jacues Ives Costeau, alla Marina militare, Sylvia Earle e Folco Quilici, tanto per ricordarne alcuni. Per la nona edizione, quella del 2017 la fondazione di Viareggio ha voluto premiare il Corpo Nazionale Vigili del Fuoco Sommozzatori.

La premiazione è avvenuto al museo della Marineria Alberto Gianni di Viareggio. A ritirare il prestigioso riconoscimento è stato chiamato in rappresentanza di tutto il nucleo nazionale dei sommozzatori Vvf il funzionario del comando di Grosseto Giorgio Sgherri “ E’ stata una emozione particolare e intensa nello stesso momento” Commenta il responsabile dei sommozzatori di Grosseto. Siamo stati premiati per la nostra attività della subacquea. Mi piace ricordare che il nucleo nazionale vvf dei sommozzatori è riconosciuto come uno dei migliori al mondo. Il primo ente civile che organizza corsi per sommozzatori specializzati allo scopo di servirsene nelle operazioni di recupero e anche in casi di salvamento” Conclude Sgherri. Insieme al funzionario di Grosseto erano presenti l’ex comandante per tanti anni della caserma grossetana ed è responsabile del nucleo nazionale l’ing. Giorgio Chimenti e l’attuale comandate comandante di Lucca Geremia Coppola, anche lui per anni vicecomandante nella sede di Via Carnicelli.

Più informazioni su

Commenti