Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Manutenzione degli edifici scolastici: la provincia investe più di un milione di euro

GROSSETO – Oltre un milione e centomila euro sono stati stanziati dalla Provincia di Grosseto nell’ultimo anno per la riqualificazione, la manutenzione e l’adeguamento degli edifici scolastici del territorio.

“In un periodo di così grande incertezza per questo Ente – commenta il presidente Antonfrancesco Vivarelli Colonna -, reperire risorse così importanti non è affatto facile. La situazione in cui versano molte se non tutte le scuole della provincia però è così preoccupante che abbiamo voluto impegnarci in maniera significativa. Il lavoro da fare è enorme, vastissimo, complicato: solo con una reale inversione di rotta nella considerazione degli Enti provinciali da parte di Regione e Governo si riuscirà a garantire la sicurezza dei nostri ragazzi, oltre che la qualità degli spazi di apprendimento”.

Un esempio è l’edificio Ex Apt in via Monterosa: lo scorso marzo, la Provincia ha cassato dal piano di dismissioni la palazzina per destinarla alla didattica dell’Istituto Fossombroni. I lavori, iniziati lo scorso agosto, saranno consegnati ad ottobre: un edificio di tre piani completamento rinnovato negli impianti, negli in fissi e negli intonaci per un totale di 50mila euro, provenienti dall’avanzo di cassa.

“Questa è stata una scelta precisa dell’Amministrazione: invece di fare cassa, abbiamo deciso di destinare la struttura ad una scuola da sempre in carenza di aule – spiega la consigliera provinciale delegata Olga Ciaramella -. Purtroppo, non siamo in grado di programmare gli interventi: la Provincia è abbandonata a se stessa, con organici ridotti, senza possibilità di assumere altro personale, con Consiglieri e Presidente che lavorano a titolo gratuito, obbligata a versare ogni anno buona parte delle entrate. Anche in questa occasione, la Provincia si è impegnata oltre le proprie disponibilità.”

Altro impegno è stato sull’istituto Leopoldo di Lorena: alcuni locali dismessi, che ospitavano l’ambulatorio di medicina sportiva, sono stati interessati da lavori per 10mila euro – cui si aggiungono il costo degli arredi – per la realizzazione dei nuovi laboratori per l’indirizzo di Estetica, recentemente istituito. Al polo liceale Classico Scientifico, invece, sono stati realizzati lavori di miglioramento e adeguamento architettonico per 5mila euro, provenienti da fondi propri della Provincia.

Per l’edificio del Polo Bianciardi, in piazza De Maria, la somma destinata è stata pari a 142mila euro: i lavori, iniziati a luglio e conclusi di recente, sono stati di migliorie generali, rifacimenti e messa in sicurezza di strutture e impianti. Grazie all’intervento, l’Istituto è stato in grado di partecipare e vincere un bando di ulteriori 150mila euro, utilizzati per la realizzazione di una nuova palestra a servizio del nuovo Liceo Coreutico e per l’adeguamento di altre aule per il Liceo Musicale.

Al Liceo Rosmini, in via Fossombroni, i lavori sono iniziati e terminati in questo anno solare per 51mila euro e hanno interessato la messa in sicurezza dell’edificio e degli impianti. Inoltre, 175 mila euro sono stati destinati all’adeguamento antincendio dei plessi dello Scientifico e del Grafico Pubblicitario. Oltre 315mila euro, provenienti da fondi statali, sono stati stanziati per la messa in sicurezza e manutenzione straordinaria del Liceo Artistico. Altri 300mila euro, per i medesimi fini, sono stati destinati all’edificio che ospita il Grafico. Infine, l’Istituto alberghiero di Orbetello avrà nuove attrezzature didattiche per un totale di 70mila euro: arredi per il salone di ricevimento, l’aula di pasticceria, l’aula di smistamento lavaggio e stoccaggio cibi, l’aula bar e bevande.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.