Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Anche Coldiretti Grosseto al villaggio degli agricoltori di Milano

GROSSETO – Anche i vertici della Coldiretti maremmana sono stati presenti a Milano in occasione dell’apertura del Villaggio degli agricoltori di Coldiretti. Infatti il presidente Marco Bruni, con il direttore Andrea Renna, insieme a una delegazione di funzionari e vari responsabili della sede grossetana, hanno preso parte al primo dei tre giorni di iniziative.

“Un evento storico per la nostra organizzazione – ha detto il direttore Renna – che permette, per la prima volta, di far emergere la grande bellezza delle campagne italiane in uno dei centri storici più belli d’Italia”. “I cittadini – ha proseguito Bruni – hanno preso d’assalto, nella Piazza del Cannone al Castello Sforzesco, tutti gli stand con il meglio delle produzioni locali delle nostre imprese”. Un incontro dove tutti possono acquistare i prodotti a km. zero e vivere per una volta l’esperienza da gourmet con il miglior cibo italiano a pochi euro per tutti i menu preparati dagli agrichef con i sapori antichi della tradizione, dalla pasta di grano Senatore Cappelli al riso Vialone nano, senza dimenticare l’innovazione con la carne 100% italiana servita nelle bracerie e la pizza autenticamente tricolore, dalla farina all’olio, dal pomodoro alla mozzarella, ma anche lo street food green, dal gelato di latte d’asina al pesce azzurro al cartoccio. Spazio anche alla solidarietà per salvare le specialità delle aree terremotate che saranno offerte dagli agricoltori colpiti dal sisma e alla spesa a chilometri zero con le specialità del territorio nel mercato contadino.

#STOCOICONTADINI è anche una occasione unica per conoscere il primato della biodiversità e quelli del green del Made in Italy con i superfood della tradizione nostrana, i cibi più colorati, quelli più antichi, i più rari, i più eroici, i più “volgari”, i piu “puzzolenti” e le new entry arrivate in Italia per effetto dei cambiamenti climatici che fanno del Belpaese una realtà unica nel mondo. Spazi apprezzati anche quelli degli Agriasilo dove i bambini possono imparare a mungere gli animali e a pigiare l’uva, lezioni nell’area orti e giardini con il tutor, lo spazio dell’economia domestica e dell’agricosmetica con i frutti della terra e quello sportivo in collaborazione con il Coni, ma anche i trattori storici e quelli dell’ultima generazione e il villaggio delle idee con i giovani impegnati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.