Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Posta a giorni alterni: «Stop riorganizzazione» Diffida dei sindaci al Garante delle comunicazioni

GROSSETO – I sindaci dei comuni di Castell’Azzara, Manciano, Pitigliano, Semproniano e Sorano dichiarano battaglia contro Poste italiane. La decisione è stata presa in seguito all’intenzione comunicata da Poste di consegnare lettere bollette a giorni alterni. Il riassetto non piace ai sindaci «Non ci piace il fatto che questi comuni debbano subire una diminuzione dei servizi, cosa che viene risparmiata agli altri comuni» affermano.

Tra l’altro, come si legge nella nota inviata al garante delle Comunicazioni, «quelli da noi amministrati sono territori montani, quindi svantaggiati, ed in base alla normativa vigente il recapito universale della corrispondenza deve essere garantito per tutti i nostri territori».

I sindaci chiedono anche perché l’autorità garante abbia approvato solo per alcuni territori montani l’implementazione del recapito denominato “plus”. «Le nostre zone sono già state penalizzate fortemente da altre riorganizzazioni con la definitiva chiusura di alcuni uffici postali, per questo chiediamo una maggiore attenzione, e diffidiamo l’autorità a dare corso a questa scellerata riorganizzazione». Concludono i sindaci chiedendo il blocco della riorganizzazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.