Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ciclopista Tirrenica: ecco il progetto per percorrerla. E passa in Maremma

Più informazioni su

FOLLONICA – La ciclopista tirrenica sempre più una realtà. Il progetto intende avviare un percorso partecipativo che coinvolga tutte le istituzioni e i soggetti (in particolare le imprese e le associazioni) interessati alla tutela e alla valorizzazione dei territori che si trovano lungo la Ciclopista Tirrenica, siano essi disposti lungo un tracciato ciclabile oppure si trovino in aree territoriali limitrofe.

Lo scopo è quello di arrivare alla definizione di un modello di sviluppo (sociale, economico, turistico e culturale) ecosostenibile condiviso, che abbia il consenso e il sostegno del numero più ampio possibile di soggetti del territorio: enti, associazioni, imprese, cittadini comuni.

Il percorso partecipativo servirà anche ad individuare strategie e azioni per la promozione di un turismo a basso impatto e la diffusione di sani stili di vita, in particolare si cercherà di formulare una forma di gestione partecipata delel infrastrutture e dei servizi collegati alla Ciclopista tirrenica e alle sue ramificazioni nel territorio dei diversi comuni coinvolti.

Alla fine del processo sarà sancito un patto o accordo tra i Sindaci e i rappresentanti di altri enti pubblici per la tutela, la valorizzazione e lo sviluppo socio-economico dei territori che si trovano nel territorio della ciclopista tirrenica.

Il patto terrà conto di tutte le proposte e i progetti espressi durante il percorso partecipativo da parte dei cittadini, delle associazioni e degli altri sogegt6ti coinvolti nel processo, che peraltro saranno anch’essi sottoscrittori dell’accordo.

Il patto assumerà il valore di documento strategico di area e sarà approvato dal Consiglio Comunale dei comuni coinvolti.

In questo documento saranno previste anche possibili forme di coprogettazione e cogestione della rete cicloturistica legata alla Ciclopista Tirrenica, come viene fatto per le aree sciistiche e ora anche per le reti cicloturistiche in alcune regioni alpine.

I partner che hanno aderito al progetto, oltre a Comune di Follonica che ne è capofila, sono i comuni di Massa Marittima, Castiglione della Pescaia, Monterotondo, Montieri, Roccastrada, Scarlino, Gavorrano, il Parco della Maremma, il Geoparco Colline Metallifere e Legambiente – Festambiente.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mikele69

    Chissà se in queste tavole rotonde, dove si parla così tanto, sono stati previsti interventi di manutenzione nelle piste ciclabili esistenti, vedi principina intorno al rio grande, vedi la pista Marina principina piena di avvallamenti, vedi la fiumara Castiglione dove la vegetazione oramai ricopre metà pista? Inoltre chissà se è stato previsto un ponte pedonale/ciclabile sulla fiumara dove il ciclista rischia ogni volta la vita oltre ad un proseguimento della pista da quel punto fino a dentro Marina di Grosseto e fino alla pista per Grosseto? Un collegamento su via dei platani sempre a Marina? Sennò quando finisce adesso la pista bisogna buttarsi in mezzo alla strada! dai che ci si può fare, con investimenti relativi si potrebbe fare una pista ciclabile unica di molti kilometri! E se magari si unisse anche Marina di Grosseto a Marina di alberese ed alberese stessa! Sarebbe una idea facile facile ! Chissà!