Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bright 2017: torna a Grosseto la notte europea dei ricercatori

GROSSETO – Torna anche quest’anno la Notte Europea dei Ricercatori, l’iniziativa promossa e co-finanziata dalla Commissione Europea all’interno del Programma Quadro europeo per la Ricerca e l’Innovazione Horizon 2020, con l’obiettivo di avvicinare il grande pubblico al mondo della ricerca. La Notte Europea dei Ricercatori si svolge ogni anno l’ultimo venerdì di settembre contemporaneamente in oltre 200 città europee. L’appuntamento con la dodicesima edizione è il 29 settembre 2017; Grosseto si prepara a vivere la Notte dei Ricercatori con un fitto programma che spazia dai laboratori, alle conferenze, ai tavoli tematici, alle visite alle sedi museali e di ricerca. Esso si articolerà su tre temi: Uomo ed Ambiente, le Risorse del Territorio, la Città ed il suo Territorio, che verranno sviluppati in oltre 10 eventi ospitati dalle ore 17 alle 23 presso i laboratori del Dipartimento di Scienze Storiche e dei Beni culturali, il Museolab, il Museo Archeologico e d’Arte della Maremma ed il Museo di Storia Naturale della Maremma.

Inoltre l’unica tappa nel centro – sud Italia dello Science Bus sarà a Grosseto: in piazza della Palma dal 26 al 29 settembre verranno proposti una serie di laboratori con l’opportunità di sperimentare la scienza attraverso metodi originali e alternativi. Tutti gli eventi saranno gratuiti e vi potranno partecipare persone di tutte le età: lo scopo del progetto è infatti diffondere più possibile la cultura della citizen science, la cultura partecipata attraverso la quale i cittadini diventano parte integrante del processo scientifico e vi partecipano come volontari affiancati dai ricercatori.

Gli enti coinvolti sono: il Dipartimento di Scienze Storiche e dei Beni culturali dell’Università di Siena, il Polo Universitario Grossetano, il Bioscience Research Center, Il Comune e la Provincia di Grosseto, il Museo Archeologico e d’Arte della Maremma, il Museo di Storia Naturale della Maremma ed il Polo Liceale “P.Aldi” di Grosseto.

“I nostri musei saranno ancora una volta protagonisti di un grande evento – spiega Luca Agresti, vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Grosseto -: questo conferma la nostra volontà, cioè quella di rendere questi luoghi pieni di storia dei punti di riferimento per la comunità. Valorizziamo le nostre risorse, lo facciamo facendole vivere. Ci stiamo riuscendo e questo ci rende orgogliosi”.

“Il nostro capoluogo è pieno di vita – dice Olga Ciaramella, consigliere provinciale con delega alla Cultura -: benvengano iniziative come la Notte Europea dei Ricercatori. Lo scorso anno abbiamo registrato un successo, che adesso si riproporrà in un’altra chiave. Particolare attenzione è infatti dedicata al territorio e alle sue risorse. Grosseto, su questo tema, non poteva certo mancare”.

Info e contatti: Segreteria organizzativa Via Zanardelli 2, 58100 Grosseto Tel. 0564-760146 senserini@unisi.itpologr@unisi.it, www.polouniversitariogrosseto.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.