Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Boxe, la Maremma protagonista a Barcellona con la Fight Gym

Più informazioni su

GROSSETO – Come di consueto la Fight Gym Grosseto, su invito della Federrazione Catalana di Boxe ha partecipato al Torneo dell’Amicizia, giunto alla terza edizione, svoltosi il 23 e 24 settembre a Barcellona. Quest’anno i pugili guidati dai tecnici Raffaele D’Amico con Emanuela Pantani ed il fiorentino Luca Della Rosa sono stati: nei kg. 56 per la palestra grossetana Halit Eryilmaz ed il nazionale più volte protagonista a Grosseto in forza al C.S. Carabinieri Riccardo D’Andrea; nei kg. 69 Rier Gabriel Garcia Pozo, cubano della Fight Gym Grossetoe Erikson Smajlaj della Fight Club Firenze; nei kg. 91 in rappresentanza delle Fiamme Azzurre il più volte nazionale Tommaso Rossano.

La compagine guidata dal team leader Amedeo Raffi si è fatta onore conquistando il masimo podio in un girone nei kg. 56 con Riccardo D’Andrea che nei due match sostenuti dava sfoggio di tutta la sua sapienza tecnica fornendo il meglio di se stesso per dare un addio al pugilato agonistico in modo dorato di fronte ad una platea che vedeva la presenza sia della piccola figlia che la moglie e i genitori giunti appositamente a sostenerlo in questo ultimo impegno agonistico. Riccardo continuerà nel mondo del pugilato come tecnico del C.S. Carabinieri impegnandosi a trasmettere tutta la sua esperienza e il suo sapere alle nuove leve che apparterranno al gruppo sportivo.

Nei kg. 69 l’albanese di Firenze Erikson Smajlaj veniva dato perdente nel confronto con l’irlandese Aidan Walsh che subiva costantemente l’attacco dell’avversario pedalando all’indietro e rifiutando l’incontro che non c’è stato. Erikson aveva la possibilità di rifarsi nel giorno successivo contro l’andaluso Alejandro Vega Saucedo portando a casa una bella vittoria. Nell’altro girone dei kg. 69 il cubano di Grosseto Rier Gabriel Garcia Pozo sfoggiava tutta la sua eleganza di fronte all’andaluso José Espinosa Infante danzando sul ring con perfette schivate e con colpi pungenti che raggiungevano il bersaglio. Il cubano doveva fermarsi a primo confronto per rispettare la tempistica doverosa per la partecipazione ai prossimi campionati regionali di categoria. Concludeva nei kg. 91 Tommaso Rossano, in cerca ancora della forma migliore, che dopo una ripresa sicuramente vinta si faceva irretire dalla manovra non sempre limpida dell’avversario Reyes Pla Emmanuel della selezione Castigliana a cui andava la preferenza degli arbitri.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.