Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

«È tempo di patrioti» Fratelli d’Italia propone via Almirante. «Lavorò per la pacificazione nazionale»

GROSSETO – «Pronti a presentare una mozione per una via ad Almirante». Anche Fratelli d’Italia-An propone una via al segretario dell’Msi. Oggi sembra che tutta la destra sia interessata allo stesso argomento: dopo l’intervento del consigliere della Lega nord Mario Lolini, arriva anche quello dei consiglieri di Fratelli d’Italia Bruno Ceccherini e Andrea Guidoni che parlano di «una decisione maturata da tempo e già oggetto di una nostra proposta in sede di campagna elettorale alla coalizione».

«La figura politica di Giorgio Almirante, padre della destra italiana, tra i fondatori del MSI (la cui fiamma è inserita nel più ampio simbolo del partito) rappresenta ancora oggi un riferimento non solo quale uomo politico da tutti apprezzato per la sua oratoria e onestà intellettuale, ma anche come precursore della tanto auspicata “pacificazione nazionale tra italiani” per il superamento dell’odio fratricida tra italiani, dopo l’8 settembre 1943 – afferma Fratelli d’Italia -. Già nel primo discorso in parlamento Almirante parlava di una Italia pacificata e di pacificazione nazionale. Era il giugno del 1948 quando sembrava impensabile che ciò potesse avere luogo».

«Nella tre giorni di Roma è maturata ancora di più la convinzione che è davvero “tempo di patrioti” (come ripeteva lo slogan della kermesse Atreju 2017) e Almirante, nei suoi 40 anni in parlamento, ha certamente dimostrato la sua appartenenza e fedeltà alla nazione italiana oltre ad essere un convinto sostenitore di una Europa delle patrie e delle nazioni. Una figura storica e politica che, a maggior ragione in un momento come questo di grande crisi nazionale ed europea, deve essere riscoperta».

«Sarebbe auspicabile l’intitolazione della via cittadina per il 22 maggio 2018, ricorrenza del trentennale della sua morte, ricordando che al suo funerale fu presenti migliaia di persone anche esponenti del partito comunista di allora. Da ricordare che Almirante andò a rendere omaggio alla salma di Enrico Berlinguer». Concludono i due consiglieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.