Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Oltre 600 studenti follonichesi festeggiano i 25 anni di “Puliamo il mondo”

L’amministrazione comunale e le scuole follonichesi, come ogni anno,  aderiscono a “Puliamo il mondo”, ilprogetto di Legambiente dedicato ai ragazzi, che quest’anno compie 25 anni. E  Follonica svetta con i numeri e i gli studenti coinvolti sono oltre 600

FOLLONICA – Anche quest’anno Follonica ospita il progetto “Puliamo il Mondo”, con il coinvolgimento delle scuole follonichesi, ma il 2017 è sicuramente un anno speciale sia per il progetto, che compie 25 anni, sia per la città, che si conferma sensibile  all’ambiente. E se di solito il numero dei  partecipanti era di  100/ 150, quest’anno abbiamo un picco record, con più di 600 ragazzi che effettueranno la pulizia di alcune parti della città, slittando anche le date del  22,23 e 24 settembre (date nazionali), fino a  l mese di ottobre.

Non  solo i ragazzi della medie ma anche  le elementari e le  materne si impegneranno in una delle maggiori campagne ambientali mondiali, per ricordare la necessità di tenere le città più pulite riqualificando ambienti naturali e parchi. Chi pulirà il cortile o il giardino della scuola, chi la spiaggia, chi l’ex Ilva, e una novità per tutti…mini lezioni, prima o dopo la pulizia, tenute da Legambiente, Sei Toscana  e Lea “ La Finoria”.

Confermato SEI Toscana, che programmerà il ritiro dei rifiuti raccolti, e il Comitato soci Coop, che  coadiuverà i ragazzi nella raccolta.

Agli incontri  parteciperanno anche il Sindaco Benini, e le assessore Giorgieri e Catalani.

“Per il 25 compleanno di “Puliamo il mondo, dice l’assessora Giorgieri – Follonica  regala la più alta partecipazione  della  nostra storia! 600 ragazzi che dal 22 settembre si metteranno a disposizione per pulire la città.

Questa iniziativa, quest’anno ancor di più, è possibile grazie anche alla collaborazione delle dirigenti scolastiche di entrambi gli istituti comprensivi e dei docenti che, insieme all’Amministrazione comunale, desiderano dare vita a un piccolo evento annuale nel quale si focalizzi l’attenzione sull’ambiente urbano e sulla sua cura.

Non ci sarebbe bisogno di pulire, se tutti rispettassimo gli spazi comuni non gettando cartacce o rifiuti in terra, buttando le cicche di sigaretta nei contenitori appositi o raccogliendo le deiezioni dei nostri amici a quattro zampe.

Perché  è più facile e funzionale non sporcare che pulire, e questo ci auguriamo che possa essere il messaggio che i giovani follonichesi potranno recepire e veicolare nelle proprie famiglie”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.