Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giustizia 2.0: con la App del tribunale documenti, moduli e gli immobili all’asta in un click

Più informazioni su

GROSSETO – L’obiettivo è quello di avere una giustizia, per quanto possibile, a portata di smartphone. Per questo motivo da oggi sarà possibile scaricare la nuova app, «che renderà più semplice scaricare la modulistioca, o informarsi sui servizi del tribunale, ma anche collegarsi con servizi simili offerti da altri enti, quali, ad esempio, il Comune di Grosseto». Afferma il presidente del tribunale Giulio De Simone.

L’idea, come sottolinea anche il prefetto di Grosseto Cinzia Torraco «è quella di andare sempre più verso una informatizzazione della pubblica amministrazione. Il ministero sta andando verso una progressiva informatizzazione del processo civile avvicinando servizi e giustizia ai cittadini».

Una delle appliazioni che era attesa da tempo è quella che riguarda le aste immobiliari. Un settore che ha spesso sofferto. «La realizzazione di una piattaforma informatica per le attività del Tribunale di Grosseto, in particolare per le aste giudiziarie, rappresenta un’occasione di miglioramento della libertà civica, dal momento che semplifica il rapporto con il cittadino – afferma l’assessore alle Finanze e ai Tributi, Giacomo Cerboni -. Allo stesso tempo è un traguardo importante nell’ambito sociale e tributario, poiché migliora le occasioni in cui il patrimonio immobiliare privato è restituito al mercato e alla fruibilità della comunità. Ogni banca dati, come quella presentata oggi, è un utile strumento di lavoro anche per il Comune per affinare le capacità di previsione e di programmazione finanziaria, nonché di recupero della evasione e delle somme dovute e non incassate dall’ente».

L’App, pensata da Astalegale.net per tablet e smartphone, dovrebbe accorciare i tempi per quanto riguarda le aste, afferma Claudia Frosini, giudice delegato alle esecuzioni, «Le aste venivano svolte di fronte al magistrato con un aggravio sui tempi. Così si può snellire l’iter e il lavoro del giudice, riducendo i tempi di vendita. Si vende di più e più in fretta». Gli immobili all’asta saranno geolocalizzati, così da evidenziare edifici nelle immediate vicinanze della zona cercata dall’utente.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.