Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Novità in città: apre a Grosseto il Consorzio Toscana Biologica fotogallery

La bottega di produttori BIO della Maremma

Più informazioni su

GROSSETO – Sono già passati 6 anni da quando un gruppo di aziende biologiche toscane decisero di aprire un loro punto vendita a Firenze. Era nata Toscana Biologica (ToBio per gli amici) la prima esperienza di bottega solo bio gestita direttamente dai produttori. Dopo 4 anni abbiamo deciso di provare a duplicare l’esperienza a Pisa, aprendo anche un panifico per trasformare le nostre farine. Adesso ToBio apre anche a Grosseto, con un punto vendita in via della Pace angolo via Aurelia Nord (vecchia bottega di campagna amica). Toscana Biologica è nato con l’obiettivo di sostenere gli agricoltori biologici locali con la vendita dei loro prodotti ma anche e soprattutto con attività culturali di sensibilizzazione ed avvicinamento al mondo contadino. L’ambizioso e faticoso compito è quello di convogliare nello stesso luogo tre concetti di cui si sente molto parlare ma che quasi mai sono espressi contemporaneamente, quello dell’ agricoltura biologica, della filiera corta e del kilometro zero. Nelle botteghe di ToBio oltre a comprare e a degustare ottimi prodotti biologici locali, si parla di cibo, di agricoltura, di farine antiche, di tecniche di panificazione, di latte crudo e di buon vivere. L’organizzazione di mercatini biologici e di gite nelle nelle aziende sono il nostro strumento per riavvicinarci a quello che mangiamo e quindi a chi sul nostro territorio lo produce. Il negozio è aperto dai primi di Agosto ma il giorno 23 Settembre si presenterà alla città con una giornata di inaugurazione, con un mercato contadino nel piazzale antistante, dalle 10 alle 18 circa.

Ecco alcune aziende grossetane che potrete trovare a ToBio:

L’azienda agricola Marco Benvenuti (http://www.mbagricolturabiologica.it/index.php/it/https://www.facebook.com/mbagricolturabiologica/) che dal 1997 coltiva sulle colline di Magliano in Toscana olio, vino, grappa, cereali, legumi e zafferano col metodo biologico.

La Tenuta San Carlo che ogni giorno cura e coltiva quattrocento ettari di terreni agricoli e foreste mediterranee nella zona di Principina. Il suo riso è prodotto senza l’utilizzo di erbicidi, pesticidi, e fungicidi tossici, ascoltando e seguendo la natura e i suoi cicli per avere prodotti di elevata qualità, naturali e sani. (www.facebook.com/AgriturismoTenutaSanCarlo/www.tenutasancarlo.com)

L’Azienda a conduzione familiare AgroBIOlogica Le Tofane, totalmente immersa nel Parco Naturale della Maremma, che si estende su una superficie di 25 ettari e produce “a ciclo chiuso” partendo dalla produzione dei foraggi per l’alimentazione del gregge composto da 400 capi ovini, passando dalla mungitura del latte certificato biologico, per finire con la produzione dei formaggi con una lavorazione tipica del pecorino toscano. (www.facebook.com/AgrobiologicaLeTofaneCaseificioSalaDegustazione/)

La ” Fattoria Bio Didattica la Girandola ” che nel Comune di Orbetello, vicino a Magliano in Toscana, si estende per circa 70 Ha. I componenti dell’azienda familiare sono agricoltori da generazioni e seguono il metodo biologico da oramai cinque anni coltivando prevalentemente ortaggi durante tutto l”arco dell’anno con amore e dedizione, per dare ai clienti un prodotto sano, buono e rispettoso dell’ambiente. (www.fattoria-bio-didattica.it)

L’azienda agricola Biologica Il Cerchio a Capalbio è un’idea di Corinna e Valentino che da una frenetica Milano hanno deciso nel 1988 di trasferirsi in Maremma col figlio Beniamino e cominciare a produrre olio, aceto e vino col metodo biologico. (www.ilcerchiobio.it)

L’azienda Sotto al Poggio, ad Orbetello, che produce miele tra la Maremma e il Monte Amiata. (www.facebook.com/sottoalpoggio/)

Le Macchie Alte è un agriturismo biologico nella Maremma Toscana che sorge su 420 ettari nella frazione di Montemerano a Manciano. Nell’azienda si coltivano olivi, cereali e foraggio e si allevano vacche maremmane, cinghiali e maiali di cinta senese, il tutto nel rispetto delle norme comunitarie per l’agricoltura biologica. (www.lemacchiealte.it/)

L’azienda bioagricola Luigi Farina, nel comune di Orbetello, alleva le sue pecore su terreni coltivati in maniera biologica dal 1995. Pastore per passione e vocazione, Luigi non immaginava nemmeno di poter essere qualcos‘altro.  Suo padre gli aveva trasmesso la sensibilità per gli animali e il rispetto per la natura. La famiglia Farina, pastori in Sardegna già da tre generazioni, si trasferì in Toscana negli anni ’60 e da allora alleva con passione e dedizione. (www.luigifarina.info/index_it.html)

L’azienda agricola Lolmaia, di Dario Benossi, produce fermentati a Monte San Savino (Arezzo). A metà degli anni ’90 quando il mondo si confrontava coi primi sistemi informatici e i CD soppiantavano definitivamente le cassette a nastro, Dario si trasferì in California dove si avvicinò alla tradizione cinese del Miso imparando tecniche e segreti di preparazione, prima di tornare in Toscana dove da allora produce Miso di diversi tipi, salse do soia, lenticchie, ceci, Tamari e altri fermentati. (www.lolmaia.it – www.facebook.com/Lolmaia-414422328708988/)

Ricordiamo infine che il Toscana Biologica è sempre alla ricerca di produttori locali biologici per espandere la sua rete e creare sinergie, se siete agricoltori certificati bio non esitate a venire in negozio a conoscerci!

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.