Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lavori in tutte le scuole: incapsulato l’amianto dei tetti. Tutti gli interventi istituto per istituto

GROSSETO – Il Comune sta investendo nei lavori di manutenzione straordinaria, con opere concluse e in corso negli edifici scolastici della città. L’elenco degli investimenti è lungo e, proprio ieri, gli assessori ai Lavori pubblici Riccardo Megale e ai Servizi educativi Chiara Veltroni hanno iniziato un tour nelle scuole per la verifica del completamento o dell’andamento delle opere. Nella scuola materna di via Umberto Giordano si sono conclusi i lavori di adeguamento alle normative di sicurezza, concentrando l’intervento sul rifacimento della pavimentazione esterna al plesso, con nuovi marciapiedi e corridoi (per un importo di 40.222,36 euro).

Nella scuola materna di via Adamello sono state portate a termine opere di adeguamento per la trasformazione dello stabile in scuola elementare (25.169,20 euro). Interventi di ristrutturazione anche nella scuola dell’infanzia di via Capodistria, mentre alle elementari di via Monte Bianco è stata rifatta la copertura (per un intervento complessivo di 55.472,48 euro). Sempre sul tetto sono intervenuti gli operai nella scuola elementare di via Fratelli Baracca, a Marina di Grosseto (15.000 euro). In entrambi i casi l’amministrazione comunale ha deciso di investire fondi sull’isolamento dell’amianto: “Non c’erano problemi di sicurezza – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Riccardo Megale – ma abbiamo comunque preferito agire in via preventiva ed evitare possibili disagi futuri legati al deterioramento del materiale. L’amianto, sia in via Monte Bianco che in via Fratelli Baracca, è stato incapsulato e quindi non ha alcuna interazione con l’esterno”.

Sempre a Marina di Grosseto si è provveduto al rifacimento di parte della fognatura e del marciapiede esterno al plesso scolastico (27.908,52 euro). A Braccagni, nella scuola materna ed elementare, è stato realizzato un bagno per diversamente abili (11.453,19 euro). Ancora lavori anche nella scuola elementare di via Anco Marzio a Grosseto per il rinforzo delle strutture lignee della copertura (20.018,91 euro), mentre nella materna di via Portogallo è stato sistemato il giardino (3.660 euro). Nella scuola elementare di via Giotto sono stati invece sostituiti gli infissi (46.447,06 euro) e in via Portogallo si sono conclusi i lavori di rifacimento dei rivestimenti delle palestre (34.581,96 euro). Anche i servizi igienici, 12 in tutto, del primo piano della scuola media di viale Uranio sono stati rifatti (36.290,07 euro). Sono quattro le scuole in cui si è proceduto a un maxi-intervento di tinteggiatura: via Portogallo, viale Uranio, via Ungheria e via Brigate Partigiane (complessivamente 29.036 euro).

Alcuni degli interventi sono in corso di realizzazione: è il caso della scuola media di via De Barberi, con opere sulla copertura (8.174 euro), e della scuola media di piazza Rosselli per il rinforzo e la messa in sicurezza del solaio della palestra (32.122,20 euro). Le opere stanno riguardando anche la scuola materna ed elementare di via Mazzini, con il rifacimento del rivestimento della scala in pietra, sul lato dell’ingresso (38.919,61 euro). Alla scuola elementare di via Rovetta sarà realizzato, invece, il tunnel di collegamento dei tre plessi scolastici (40.262,87 euro), questo per consentire agli alunni di spostarsi all’interno del plesso usufruendo della copertura. Inoltre 67mila euro sono stati investiti per l’assegnazione – a 9 professionisti diversi – degli incarichi di verifica di stabilità di 13 scuole che richiedevano analisi anti-sismiche (le altre verifiche erano già state fatte).

Non solo opere strutturali o di manutenzione straordinaria, ma anche decoro: “Abbiamo chiesto alla società Sistema di curare gli spazi esterni agli istituti – spiegano Megale e Veltroni –: la direttiva, assieme all’ufficio e all’assessorato all’Ambiente, è stata quella di impegnare gli operai, nei dieci giorni precedenti l’apertura della scuola, nella pulizia del verde e degli spazi aperti dei plessi. Rimosso anche il guano. Questo per consentire ai ragazzi e ai bambini, così come al personale degli istituti delle scuole, di vivere al meglio questo anno scolastico in spazi dove possibile rinnovati e sicuri. L’operazione sicurezza continuerà anche nei prossimi mesi andando incontro alle esigenze di alunni e insegnanti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.