Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Confesercenti: «Bene il turismo ma il commercio stenta a ripartire: a Grosseto -20% in 10 anni»

GROSSETO – Ottimismo rispetto alle prospettive che sembrano aprirsi per il futuro, ma anche consapevolezza che c’è ancora molto da lavorare. È quanto è emerso durante l’ultimo consiglio di presidenza di Confesercenti, dove sono stati analizzati valutati i dati sul territorio provinciale e degli ultimi dieci anni in Italia.

Un bilancio tra luci e ombre quello di questi anni. Da un lato la soddisfazione per una stagione turistica sicuramente positiva, in termini di presenze e continuità, dall’altro una ripartenza che, nel settore del commercio, ancora stenta ad arrivare. «I negozi non vedono la ripresa. I dati sulle vendite al dettaglio di luglio confermano, purtroppo, il quadro di profonda incertezza sul fronte della domanda interna. Neanche i saldi sono riusciti a scaldare le vendite: il risveglio dei consumi tarda ad arrivare, la ripresa della spesa delle famiglie, a livello nazionale, non decolla – afferma l’Ufficio studi di Confesercenti -, resta ancora al di sotto dei livelli pre crisi con un gap di circa 36 miliardi da colmare, e per il quale bisognerà aspettare almeno il 2019. Ed il piccolo commercio continua a soffrire: dal 2007 ad oggi sono scomparse per sempre oltre 108mila imprese del commercio in sede fissa, il 15% del totale».

Anche a Grosseto, in questi dieci anni, il commercio ha subito una pesante battuta d’arresto. La crisi ha avuto un impatto devastante su tutta la Toscana e in particolar modo sulla nostra provincia, dove i rilevamenti elaborati da Confesercenti evidenziano i dati più preoccupanti. Se nel 2007 il commercio al dettaglio era rappresentato da 4.394 unità, e 2.663 alberghi e ristoranti, nel 2017 si è passati rispettivamente a 3.508 per quanto riguarda il commercio, con una perdita di 886 unità (-20,2%) e 2.616 alberghi e ristoranti (- 46 unità, l’1,7% in meno). Un triste primato al ribasso in cui ci accompagna, anche se a distanza, Siena (-14,7% e -1,4%).

Tabella Commercio

«La domanda delle famiglie continua a mostrare elementi di fragilità e discontinuità. Solo con una ripresa più vigorosa e continua il miglioramento registrato nei mesi più recenti potrà tradursi, concretamente, in una crescita della domanda in grado di coinvolgere tutti i segmenti di consumo e le diverse tipologie distributive». Come garantire, dunque, questa continuità?

Il timore è che, la buona stagione turistica di quest’anno, sia dovuta anche a tutta una serie di congiunture che vanno dal clima alla richiesta di sicurezza internazionale. «Se la scelta è quella di puntare sul turismo, valorizzando le risorse che ha la Maremma – prosegue Confesercenti – ossia un’offerta naturale e ambientale tra le più significative della Toscana, non si può solo pensare ai numeri, ma bisogna puntare sulle infrastrutture, sui servizi e sulla qualità. Non possiamo avere una provincia caratterizzata sempre più dalle sagre senza valorizzazione dei prodotti locali. La politica, le istituzioni, le amministrazioni, devono capire dove vogliono andare e lavorare con gli operatori e le associazioni per mettere in campo azioni condivise e a lungo termine».

.

Provincia Regione 2007 2017 Variazione % 2007-2017 Variazione assoluta 2007-2017
Commercio al dettaglio (escluso quello di autoveicoli e di motocicli) Alberghi e ristoranti Commercio al dettaglio (escluso quello di autoveicoli e di motocicli) Alberghi e ristoranti Commercio al dettaglio (escluso quello di autoveicoli e di motocicli) Alberghi e ristoranti Commercio al dettaglio (escluso quello di autoveicoli e di motocicli) Alberghi e ristoranti
AREZZO TOSCANA 5.078 2.320 4.518 2.621 -11,0 13,0 -560 302
FIRENZE TOSCANA 15.367 7.165 13.637 7.968 -11,3 11,2 -1.730 803
GROSSETO TOSCANA 4.394 2.663 3.508 2.616 -20,2 -1,7 -886 -46
LIVORNO TOSCANA 6.882 3.520 6.330 3.778 -8,0 7,3 -552 258
LUCCA TOSCANA 7.018 4.156 6.037 4.251 -14,0 2,3 -981 95
MASSA CARRARA TOSCANA 4.104 1.862 3.960 2.086 -3,5 12,1 -144 225
PISA TOSCANA 7.187 2.670 6.616 3.368 -7,9 26,1 -571 697
PISTOIA TOSCANA 4.568 2.217 3.927 2.420 -14,0 9,2 -640 203
PRATO TOSCANA 3.191 1.296 3.018 1.548 -5,4 19,4 -173 252
SIENA TOSCANA 3.959 3.032 3.376 2.989 -14,7 -1,4 -583 -43
TOSCANA 61.747 30.901 54.926 33.647 -11,0 8,9 -6.821 2.745

.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.