Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Attività fisica adattata: con la Uisp il corso di aggiornamento per istruttori

Più informazioni su

GROSSETO – Un importante momento di aggiornamento per gli istruttori Afa della provincia di Grosseto. E’ stato quello ospitato dall’aula formazione Pegaso dell’ospedale Misericordia, organizzato dal Dipartimento delle professioni tecnico sanitarie, della riabilitazione e della prevenzione della Asl. E il corso, introdotto da Marcella Biagi, dirigente delle professioni sanitarie dell’area riabilitazioni della Asl 9, ha avuto un grande successo di partecipanti con l’aula gremita di istruttori per ascoltare i relatori Antonio Albino e Francesco Pelucchini.

Il progetto Afa, attività fisica adattata, che riguarda soprattutto le persone anziane e con riduzione delle capacità funzionali, promosso dalla Regione Toscana e dalla Asl sta crescendo anche in provincia di Grosseto raggiungendo ogni angolo della Maremma. Quella al Misericordia è stata una giornata utile ai partecipanti, che hanno ascoltato gli esperti parlare delle nuove metodologie dei protocolli Afa: tra questi l’Otago, per la prevenzione delle cadute degli anziani.

“Abbiamo avuto la possibilità di accogliere due nostri colleghi – spiega la dottoressa Biagi – che istruiscono gli istruttori Afa distribuiti sul territorio provinciale per l’applicazione dei nuovi protocolli di esercizi in relazione a un un gruppo di lavoro riunito per due anni che ha rinnovato completamente la batteria di esercizi, sia per i corsi a bassa disabilità, che ad alta. La Regione Toscana è molto sensibile all’invecchiamento attivo della popolazione, un invecchiamento in salute, diffondendo e capillarizzando il più possibile questi corsi”.

“Quello che ci proponiamo è rinnovare il patrimonio di conoscenze dei nostri istruttori e ovviamente di aumentare costantemente il numero dei partecipanti – aggiunge Biagi – E’ importante fare un appello ai medici di base di indirizzare il più possibile i pazienti nelle palestre che svolgono questa attività. E un grazie alle associazioni sportive sul territorio che ci sostengono con i loro operatori”.

Tra queste ci sono le tante società affiliate al comitato Uisp presente al corso con numerosi istruttori, con il presidente provinciale Sergio Perugini e il responsabile area grande età Francesco Paoloni. “Tutti i nostri operatori saranno impegnati sul territorio – spiega Perugini – era fondamentale essere aggiornati su tutte queste attività fondamentali al benessere . Partiremo anche con un progetto pilota la Centro Anziani di Barbanella per il protocollo Otago”. “La Uisp ha partecipato con molti dei suoi istruttori – aggiunge Paoloni – era importante per prendere visione dei nuovi protocolli e adeguare i loro esercizi, studiando nuovi percorsi. Come comitato di Grosseto siamo presenti praticamente dappertutto, vogliamo portare il maggior numero di possibile fuori da casa per farle muovere, anche nei posti più difficili da raggiungere. Abbiamo come obiettivo quello di coprire tutta la Maremma e grazie alla stretta collaborazione con la Asl possiamo dire di esserci quasi riusciti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.