Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grosseto travolto dal Castenaso, addio al sogno tricolore

Più informazioni su

CASTENASO: Silvestri 3 (1/5), Riccarelli 4 (2/4), Rizzi 5 (0/3), Peraza (2/3), Dall’Olio 9 (1/5), Chatto dh (2/5), Scagnolari 8 (1/2, Rofrani pr, Bentivogli 7’ (1/2), Dreni 6 (2/5), Napoli 7 8’ (2/4). Lanciatore: Leal.

GROSSETO: Ferretti 6 (0/4), Aprili 4 (0/3, Giannini 4’), Montanelli 9 (1/4), Sgnaolin 3 (2/4), S. Fiorentini 2 (1/4), Biscontri 7 (0/3, Ciani 7’ 0/1), Vitillo 8 (0/3), A. Fiorentini 5 (0/3). Lanciatori: Capuzzi, Decena, Pancellini, Lenzi, Badii, Mega.

ARBITRI: Checchi, Mariella.

PRESTAZIONE LANCIATORI

Capuzzi (L) 1.1 rl, 2h, 2 er, 0bb, 0k

Decena (R) 1.2 rl, 1h, 1er, 2bb, 0k

Pancellini (R) 2.1 rl, 2h, 2 er, 0bb, 3k

Lenzi (R) 2.1 rl, 3h, 1 er, 2bb, 0k

Badii (R) 0.1 rl, 1h, 3er, 2bb, 0k

Mega (F) 0.2 rl, 2h, 1er, 0bb, ok

Leal (W) 9.0 rl, 4h, 0er, 2bb, 3k

SUCCESSIONE PUNTEGGIO

CASTENASO 2 0 1 0 0 3 0 0 4 tot 10

GROSSETO 0 0 0 0 0 0 0 0 0 tot 0

GROSSETO – Finisce nel modo peggiore l’avventura del Jolly Roger Grosseto, schiantato dal Castenaso nella terza e decisiva semifinale scudetto della serie A federale. Allo Jannella finisce 10-0, una sconfitta che non ammette repliche e che fa terminare in maniera inattesa, specie in queste proporzioni, il cammino dei biancorossi verso il titolo italiano.

C’era timore per una terza partita che i grossetani affrontavano con un parco lanciatori ridotto ai minimi termini, così Rullo affida il delicato ruolo di partente al giovane Capizzi, con una formazione simile a quella di gara-2: Simone Fiorentini torna dietro al piatto di casa base, Sgnaolin, Daddo Aprili, Ale Fiorentini e Ferretti interni, Biscontri, Vitillo e Montanelli esterni con Ramos dh. Ma la partita inizia malissimo per i biancorossi, con Silvestri e Ricciarelli che battono valido e vengono spinti entrambi a casa dal poderoso doppio dell’incubo Peraza, spauracchio per tutto il weekend dello Jannella. Inizio terribile per il Jolly Roger, anche perché dall’altra parte sul monte c’è l’ex Remigio Leal, uno che è meglio non trovarsi di fronte in una gara da dentro o fuori. La partita di Capizzi finisce al secondo inning dopo due valide degli ospiti, gli subentra Decena che riesce a chiudere a zero la ripresa ma capitola al terzo dopo una base a Ricciarelli spinto a punto dal “lavoro” dei compagni.

L’attacco del Jr è inesistente, la prima hit – alla fine saranno appena 4 – arriva al quarto ad opera di Montanelli, così per restare incollato alla partita il Grosseto ha bisogno di una difesa perfetta. Ci riesce, grazie a Decena e Pancellini, fino al sesto inning, quando il Castenaso segna altri 3 punti chiudendo in pratica la contesa: Peraza piazza un fuoricampo, poi due basi e il doppio da due punti dell’esterno Napoli.

Dal Jolly Roger nessun segno di vita, il Castenaso passeggia e si scatena al nono inning su Badii firmando il 10-0 che chiude nel peggiore dei modi un’annata in cui il Grosseto voleva almeno la finale tricolore.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.