Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Jolly Roger ko contro il Castenaso: la semifinale scudetto inizia male

Più informazioni su

CASTENASO: Dreni 6, Scagnolari 8, Pizzi 5, Peraza dh, Ricciarelli 4, Chiatto 2, Miliani 9, Silvestri 3, Napoli 7. Lanciatore: Dall’Olio.

GROSSETO: Ferretti 6, De Cena 4 (Aprili), Montanelli 7, Sgnaolin 3, Ramos dh, S. Fiorentini 2, Del Mecio 9, Biscontri 8, A. Fiorentini 5. Lanciatori: Pancellini, Lenzi, Badii, Del Mecio.

GROSSETO – Secca sconfitta del Jolly Roger Grosseto, che nella prima semifinale della serie A federale crolla allo Jannella contro il Castenaso per 11-4. Una partita dai due volti, con il Grosseto che parte fortissimo, sembra in grado di controllare gli avversari, ma poi si spegne in attacco e viene colpito a ripetizione dagli emiliani.

Dopo il primo lancio dell’assessore allo sport, Fabrizio Rossi (foto Fabrizio Andreini), Rullo come previsto spedisce in pedana Pancellini, dietro il piatto si posizione Simone Fiorentini, Sgnaolin in prima, Decena in seconda, Ferretti interbase e Alessandro Fiorentini in terza, mentre gli esterni da sinistra a destra sono Montanelli, Biscontri e Del Mecio, con Ramos dh.

JOLLY ROGER GROSSETO biscontri

Tutto facile per Pancellini nel primo inning, il pitcher subisce una valida da Rizzi, ma poi chiude bene sul temuto Peraza. La partenza del Jolly Roger è invece sprint: Ferretti batte una rimbalzante che viene toccata dal lanciatore, ma l’interbase biancorosso è velocissimo e arriva salvo in prima. Velocissimo anche sulla successiva rubata, mentre basta trotterellare per arrivare salvo a casa sul gran doppio di Decena, che arriva in terza sull’errore di tiro dell’esterno sinistro. Montanelli batte un texas sull’esterno destro, ma Decena temporeggia troppo e non riesce ad andare a casa. La rimbalzante successiva di Sgnaolin sarebbe da doppio gioco 6-4-3, ma dopo l’eliminazione in seconda di Montanelli l’assistenza a casa base sorprende ancora Decena eliminato prima di toccare il piatto. Ma l’attacco del Jolly Roger non si ferma, la valida a destra di Ramos spinge in terza Sgnaolin che giunge a casa su lancio pazzo.

Nel secondo inning, con due out, Pancellini subisce le hit di Miliani e Silvestri, ma esce alla grande da una situazione difficile mettendo k Napoli. Occasione persa per gli ospiti, mentre il Grosseto colpisce ancora grazie al lungo fuoricampo di Biscontri, che spedisce oltre la recinzione un lancio decisamente alto e interno di Dall’Olio (nella foto di Fabrizio Andreini). Al terzo inning biancorossi ancora a segno: De Cena batte valido, va in seconda su lancio pazzo e a casa sulla hit in campo opposto di Sgnaolin. Ramos si conferma red hot con una secca valida a destra, ma Simone Fiorentini batte in doppio gioco risparmiando altri guai agli avversari. Al quarto vanno a segno gli ospiti: gran doppio di Peraza, base a Ricciarelli, con i corridori che avanzano sul bunt di Chiatto. A Miliani viene concessa la base intenzionale che carica le basi, poi altra base a Silvestri e punto forzato. Ma Pancellini esce alla grande dal momento più difficile con due eliminati che chiudono l’inning. Dall’Olio ha un quarto inning tranquillo, mentre al quinto il Castenaso si fa sotto: si parte con la base a Scagnolari, poi sacrificio di Rizzi, base intenzionale a Peraza, Ricciarelli è eliminato su infield fly, ma le hit di Chiatto e Miliani portano il punteggio sul 4-3 mettendo fine al pomeriggio di Pancellini. Sul monte sale Lenzi che chiude una tormentata ripresa.

Il Grosseto in non va oltre la base a Montanelli e la legnata di Ramos che impegna Napoli in una gran presa al volo. L’inerzia è dalla parte del Castenaso che infatti al sesto attacco pareggia: singolo di Rizzi spinto a caso dall’altra legnata in mezzo agli esterni di Peraza per il 4-4. Potrebbe andare anche peggio al Jolly Roger, quando la pallina spedita da Miliani in mezzo agli esterni rimbalza e finisce oltre la recinzione, con un ground rule double che impedisce al lanciatissimo Ricciarelli di segnare il punto del vantaggio. Finisce in fretta anche la giornata di Lenzi, che lascia il posto a Badii: la secca battuta di Silvestri finisce dritta nel guanto di Biscontri. Dopo un rapido turno offensivo dei biancorossi il Castenaso torna in attacco e chiude i conti. Inizia Napoli con un singolo, base a Dreni e Badii, a corto di fiato e dopo un lancio pazzo, lascia il posto a Del Mecio. L’ingresso in partita non è però quello auspicato: subito un doppio, colpito, altro doppio, altro colpito, singolo e doppio. Prima della conclusione di una disastrosa ripresa arriveranno altri due uomini in base: 7 punti e match concluso, con Dall’Olio che chiude alla grande una partita iniziata per lui malissimo. In gara-2 e nell’eventuale gara-3 servirà un altro Jolly Roger.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.